special

Silver Revolution

Invecchiare non è più un tabù

Vai allo speciale
PEOPLE: L'ATTUALITA'
PEOPLE: L'ATTUALITA'

Forever young: 7 consigli per una salute di ferro

Fare il pieno di ferro, abbandonare il fritto, riservare del tempo alle lunghe passeggiate e molto altro: i 7 consigli per mantenersi in forma e avere una salute di ferro!

Fare il pieno di ferro, abbandonare il fritto, riservare del tempo alle lunghe passeggiate e molto altro: i 7 consigli per mantenersi in forma e avere una salute di ferro!

Forever young. Non solo una hit della band synth-pop Alphaville, anno di grazia 1984, ma anche l’obiettivo (nei limiti del possibile) di tante persone, nate da un pezzo quando fu lanciata la canzone e oggi un po’ spaventate dall’avanzare dall’età. Lo diciamo a scanso di equivoci: proprio giovani per sempre non si può rimanere, però qualcosa si può fare. Ecco 7 consigli per una salute di ferro.

1. Segui una dieta sana

Seguire una dieta sana

Foto: Alexey Ivanov/123RF

Al di là della body positivity, mantenere un giusto peso è essenziale per il corretto funzionamento del corpo: l’obesità (ma anche il semplice sovrappeso) è causa di molte malattie, tra cui il diabete, nonché di disturbi cardiovascolari e respiratori. È dunque importante alimentarsi nel modo corretto, senza seguire diete restrittive, ma sempre con un occhio alla bilancia (e alla conta delle calorie): tanta frutta e verdura, carne bianca più che rossa, sì ai legumi e ovviamente alla pasta, pochi insaccati e attenzione ai condimenti. Di tutto un po’.

2. Cucina nel modo giusto

cucinare nel modo giusto

Foto: georgerudy/123RF

Non basta cucinare gli alimenti giusti, bisogna anche cucinarli nel modo giusto. Duole dirlo, visto che fritta è buona anche una ciabatta, ma il fritto proprio no. O meglio sì, ma ogni tanto. Potreste però scoprire un metodo di cottura tutto sommato esotico, più orientale che nostrano, di sicuro salutare: il vapore, che oltre a essere light (ci mancherebbe altro) conserva il gusto, la consistenza e i nutrienti del cibo. No al fritto, sì al vapore.

3. Bevi tanto

Bere tanta acqua

Foto: citalliance/123RF

Bere tanta acqua non è un consiglio valido per chi soffre di coliche renali, ma per chiunque voglia arrivare in piena forma alla (si dice ancora così?) terza età. Almeno due litri al giorno, a cui magari aggiungere una tisana al mattino e una alla sera. Le tisane, che si possono preparare in casa dando sfogo alla fantasia, possono essere diuretiche, rilassanti, digestive, lassative, depuranti, energetiche, antinfiammatorie, etc. Chi più ne ha, più ne metta. Bevi che ti passa.

4. Assumi ferro

Integratori di ferro

Foto: --/123RF

Il ferro contribuisce alla normale funzione dei globuli rossi e dell’emoglobina, nonché alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento. La sua carenza, però, è la più diffusa nella specie umana: un’ottima idea in tal senso è assumere un integratore in bustine orosolubili come Ferroguna, che fornisce il 100% del fabbisogno giornaliero di Ferro in una forma altamente assimilabile per l’organismo, acquistabile in farmacia e parafarmacia oppure online, a base appunto di ferro, vitamina C (che ne  favorisce l’assorbimento), rame (che contribuisce al suo normale trasporto nell’organismo) e polpa disidratata del frutto del baobab. Certificato senza glutine e dolcificato naturalmente con stevia. Ferroguna, si scioglie direttamente in bocca senza acqua, con una buona tollerabilità a livello gastrointestinale. Ferro per una salute di ferro.

5. Digiuna ogni tanto

digiuno

Foto: Vetre Antanaviciute Meskauskiene/123RF

Digiuno: parola che nella maggior parte delle persone genera sconforto, associata a carestie, pestilenze e ogni genere di disgrazia. In realtà, se fatto per un breve periodo e con criterio, offre molti benefici al nostro corpo: disintossica, rinforza il sistema immunitario, combatte le infiammazioni, rallenta i processi di invecchiamento e ovviamente fa anche un po’ dimagrire. In generale, chi digiuna solleva il proprio organismo dalla digestione e dall’assorbimento dei nutrienti, permettendogli di dedicarsi a cose ancora più importanti. Digiuno sì, ma quanto? Un giorno a settimana è già qualcosa. Lucchetto al frigorifero.

6. Smetti di fumare e di bere (troppo)

Non bere e fumare

Foto: Viacheslav Iakobchuk/123RF

Se vi hanno sempre detto che fumare fa male e che anche bere un sacco di alcolici proprio non è il massimo, beh, ci deve essere un motivo. Il motivo è che fa male. Dunque, salutate per sempre il vostro pacchetto di sigarette preferite e cercate di limitare anche l’assunzione di alcol. Sì al classico bicchiere di vino rosso (magari buono, non nel cartone), sì anche al bicchierino di grappa per digerire, nel caso le già citate tisane (che avete sicuramente iniziato ad assumere con regolarità) non fossero sufficienti. Il bicchiere e la sigaretta della staffa.

7. Fai attività fisica

Fare attività fisica

Foto: kolotype/123RF

Mens sana in corpore sano. Oltre alla dieta giusta, serve però esercizio fisico. I Dpcm non sono una scusa valida per astenersi dall’attività motoria/sportiva e, comunque, questa pandemia passerà. Bastano delle belle camminate, in fondo. L’attività fisica migliora l’umore (mens sana, visto?), aiuta a perdere peso, rafforza la massa muscolare e, favorendo la sudorazione, ci aiuta a eliminare le tossine. Datevi una mossa.

Foto apertura: Svyatoslav Lypynskyy/123RF