Come mettere le fasce da kick boxing

Guida Guida

Indispensabili per proteggere mani e polsi, ecco i consigli per indossare perfettamente le fasce durante un allenamento di kick boxing.

Indispensabili per proteggere mani e polsi, ecco i consigli per indossare perfettamente le fasce durante un allenamento di kick boxing.
Ti potrebbero interessare

Una volta che ci si è avvicinati alla kick boxing, una delle prime domande che ci si pone è: meglio fasce o guanti? E, nel primo caso, quanto devono essere lunghe le fasce da boxe? Bene, prima di approfondire l’argomento passando ai consigli pratici su come indossarle, sappiate che mettere le fasce da kick boxing è semplice una volta presa la mano, ma richiede pazienza.

Sport praticato largamente anche dalle donne, la kick boxing è un’arte marziale di origine giapponese  che permette di tenersi in forma con un allenamento intenso ma, ancor di più, di sfogare le tensioni della vita di tutti i giorni. La kick boxing femminile, inoltre, aiuta le boxeurs a bruciare parecchie calorie, ottenendo un fisico tonico e degli addominali invidiabili.

Fasce da boxe, cosa sono e a cosa servono

Fermo restando il fatto che, in fase di allenamento, sia sufficiente indossare le sole fasce lasciando i guanti alla fase di combattimento, le fasce da boxe possono essere lunghe dai 3,80 ai 4,20 metri, 5 metri quelle messicane. La lunghezza delle fasce, tuttavia, non è importante, ma è ovvia la maggiore protezione ricavata da uno strato di benda più spesso.

Questa è, infatti, la loro funzione principale: proteggere le nocche delle mani dai colpi al sacco e i polsi durante il combattimento, quando vanno indossate sotto i guantoni.

Foto: stokkete - 123.RF

Come indossare le fasce da kick boxing

L’operazione richiede calma, pazienza e precisione. Alcune fasce sono dotate di un anello nel quale va inserito il pollice. In caso non ce l’abbiano, basterà mettere un pizzico di attenzione in più. Una delle tecniche per mettere facilmente le fasce da boxe consiste nel far girare la benda intorno alle nocche, intervallando tra un dito e l’altro un giro attorno al palmo o al polso. Al termine dovrete ottenere una fasciatura in grado di proteggere tutta la mano, polso compreso. Importante è che le fasce non risultino né troppo strette - vi bloccherebbero la circolazione - ma neanche troppo larghe, sarebbero inefficaci nel loro scopo.

Foto apertura: Dinis Tolipov - 123.RF

Sport e fitness
SEGUICI