Pilates o yoga? Come scegliere la disciplina giusta per te

Guida Guida

Discipline simili, i benefici di yoga e pilates per il corpo e la mente sono indubbi, ma quale scegliere?

Discipline simili, i benefici di yoga e pilates per il corpo e la mente sono indubbi, ma quale scegliere?
Ti potrebbero interessare

Entrambe discipline piuttosto popolari, pilates e yoga sono simili per molti versi, ma profondamente diverse per altri. State valutando la possibilità di esercitare una tra le due ma siete indecisi? Per fare la giusta scelta, oltre che provarle – magari iscrivendovi ad un corso di yoga o pilates per principianti - è bene conoscere i principi sui quali si fondano e le tecniche che ne stanno alla base. Ecco in cosa differiscono.

Le differenze tra pilates e yoga 

Foto: langstrup - 123RF

I dubbi sulla differenza tra yoga e pilates sono molti. Entrambe sono discipline che si pongono come scopo quello di unire il corpo con la mente e lo spirito. Entrambe puntano al raggiungimento di un’armonia interiore, di equilibrio e di riduzione dello stress. Ma il giovamento non interessa il solo lato spirituale. Anche il fisico ne beneficia: yoga e pilates aumentano la stabilità, la coordinazione e l’equilibrio, tonificano e distendono. A differenza dello yoga, che si effettua esclusivamente attraverso una serie di posizioni da alzati o sul materassino, il pilates prevede il ricorso ad alcuni strumenti (cuscini, elastico, fitball sono tra questi). Ma l’altra grande differenza tra le due sta nella maggiore enfasi che lo yoga riserva al lato spirituale.

Come scegliere tra pilates e yoga 

Tale scelta dipende sicuramente dall’obiettivo che si vorrebbe perseguire. Per fare un po' di chiarezza, ecco qual è quello che contraddistingue l'uno e l'altro.

Lo scopo dello yoga 

Lo scopo dello yoga sul livello fisico è quello di aumentare l’elasticità e la stabilità del nostro corpo. La pratica degli asana, ovvero delle posizioni, permette un rafforzamento dei muscoli. Sul piano mentale, invece, si pone come obiettivo quello di raggiungere e mantenere l'equilibrio interiore.

Lo scopo del pilates 

Scopo del pilates è, invece, quello di sviluppare la fluidità dei movimenti, di correggere la postura e di rafforzare la parte addominale e dorsale. Il pilates è anche tonificante. L’acquisizione di serenità mentale e la riduzione dello stress è, invece, il fine mentale.

I benefici della pratica yoga e del pilates

Ideato da Joseph Pilates (anatomista) il pilates si basa su esercizi fisici mirati al miglioramento della flessibilità, della forza ma ancora di più della postura. Si concentra principalmente sullo sviluppo del core: si traduce in una serie di movimenti studiati e regala sollievo contro il dolore cronico. Inoltre, può agire positivamente sulla lombalgia e sulla cattiva postura. Infine, pilates e benefici per la cervicale rappresentano un connubio perfetto: da tale pratica deriva sollievo per patologie che la interessano.

Lo yoga, dal canto suo, sviluppa forza e flessibilità, migliora il sistema cardiovascolare e la circolazione, e aumenta la flessibilità. Previene l'osteoporosi e, come il pilates, riduce il mal di schiena e favorisce una migliore postura. Tra i benefici a lungo termine di entrambe le discipline c’è la riduzione dello stress, dell’ansia e dell’affaticamento, il miglioramento della concentrazione e l’acquisto di energia.

Altrettanto importanti sono i benefici fisici di yoga e pilates in gravidanza. Entrambi sicuri, possono alleviare il mal di schiena e mantenere il tono muscolare in maniera poco impegnativa. Praticare una delle due discipline durante la dolce attesa può aiutare le future mamme a migliorare il sonno, ridurre lo stress e mantenere una corretta postura anche durante la gravidanza quando, a causa peso del pancione, non sempre è facile preservarla.

Foto apertura: Aleksandr Davydov-123RF

Sport e fitness
SEGUICI