Sport in gravidanza

Come essere sportive in gravidanza: gli errori da evitare

L'attività fisica in gravidanza è molto utile ma è importante seguire alcune indicazioni

L'attività fisica in gravidanza è molto utile ma è importante seguire alcune indicazioni

L’attività fisica in gravidanza non è controindicata purchè svolta in modo corretto e scegliendo quella più adatta.

  • Fare sport nei nove mesi di gravidanza è utile perché aiuta a combattere la sensazione di affaticamento, a migliorare la circolazione e a stabilizzare la pressione.
  • E’ ideale anche per l’umore perché aiuta ad allontanare ansie e timori.
  • Inoltre, rinforza la muscolatura e aiuta a non mettere su troppi chili.
  • Meglio non rinunciare a muoversi durante la gravidanza a meno che non si presentino disturbi della gestazione che rendono necessario il riposo.


Ecco i consigli sa seguire per essere sportive in gravidanza:

 

  • L’attività sportiva a livello agonistico è sconsigliata durante i nove mesi perché richiede sforzi eccessivi
  • Meglio svolgere un moderato esercizio quotidiano per circa trenta minuti durante il primo trimestre di gravidanza e ridurre l’intensità nel secondo e nel terzo trimestre
  • Le donne che praticavano sport abitualmente prima della gravidanza, devono ridurre qualsiasi attività fisica. Mai arrivare all’affaticamento e al fiatone.
  • Si consiglia di evitare sport che sottopongono l’organismo a forti sollecitazioni come la corsa o quelli che aumentano il rischio cadute (sci, equitazione) o traumi (sport di squadra, di contatto, violenti )
  • Da evitare gli sport in alta quota e quelle in immersione perché gli shock termici, l’eccesso di pressione  e l’altezza mettono sotto sforzo il sistema cardiovascolare

Leggete anche come essere belle in gravidanza senza rischi