Amore

Sindrome da ex ossessiva: come riconoscerla

Quando conoscete una persona, prima di innamorarvi perdutamente, cercate di capire se nella sua vita c’è una ex ossessiva. Perché, come si suol dire, donna avvisata…

Quando conoscete una persona, prima di innamorarvi perdutamente, cercate di capire se nella sua vita c’è una ex ossessiva. Perché, come si suol dire, donna avvisata…

Gli ex non sono tutti uguali. Ci sono quelli che vi odiano e continuano a parlare male di voi anche dopo 10 anni dalla fine della vostra storia. Che magari risale ai tempi delle medie ed è durata un paio di settimane.

Ci sono quelli che vi ricordano con affetto sincero. Che continuano a volervi bene nonostante siano trascorsi tanti anni. Che non sono gelosi dei vostri traguardi o di una nuova storia d'amore, ma sperano sempre che a voi le cose vadano bene.

E poi ci sono loro, gli ex ossessivi. Quelli che, è vero: sono stati proprio loro a porre fine alla relazione. Ma comunque restano sempre lì. Tra una sbirciatina sui social e il controllo compulsivo sulle vostre vite.

Avete il dubbio che la ex del vostro partner possa rientrare in questa categoria? Ecco quali sono le principali caratteristiche di un’ex ossessiva e come riconoscerla.

Lei c’è, ma non si vede

Le prime fasi di una nuova relazione sono sempre le migliori. Ti prendi il meglio che l’altro può offrire e vivi con una spensieratezza che difficilmente riuscirai a trovare nei mesi successivi. Sicuramente, quello che non fai è andare a cercare la sua ultima ex sui social. Ti fidi ciecamente delle sue parole: Non ci amavamo più, non ci vediamo da anni, ha avuto degli scompensi.

Ti basta.

Poi però lei è ancora lì. Perché un’ex ossessiva, in realtà, non è mai andata via.

La trovi nei like di foto sue recenti.

La trovi nei messaggi della madre di lui, un’oscura presenza che continua silenziosamente a osservare e a raccogliere dati su di lui.

Perché ha bisogno di sapere tutto. E quando saprà anche che voi esistete - probabilmente durante una sessione di stalking giornaliero alle tipe che lui segue su Instagram - diventerete anche voi l’oggetto delle sue ricerche quotidiane.

L’ex ossessiva del vostro lui passerà il tempo a monitorare i suoi accessi su WhatsApp, Telegram, Instagram, Discord, Twitch… e qualsiasi altro mezzo di comunicazione inventato o ancora da inventare.

Ex ragazza ossessiva, la gelosia

L’incapacità di andare avanti e la gelosia

Una ex ossessiva non è mai andata avanti dopo la rottura: non solo sente il costante bisogno di tenere sotto controllo la vita del vostro partner, ma è anche profondamente gelosa. Sapere che lui è riuscito a farcela senza di lei potrebbe far scattare delle reazioni poco sane, incontrollate.

Pur di riuscire a riconquistarlo, farebbe quello che temeva lui le facesse quando stavano insieme: tradire. Si accontenterebbe di fare l’amante pur di averne ancora un pezzettino. Fregandosene di voi, che per lei siete solo una mosca da scacciare (e non un essere umano dotato di sentimenti), di lui, e del male che potrebbe fargli riaprendo una vecchia ferita, e della sua dignità.

La ex ossessiva non si metterà mai da parte: lei ci sarà sempre. Nei casi peggiori, potrebbe anche cercare di contattarvi, di seguirvi sui social con profili falsi perché ha bisogno di avere il controllo su tutto e di farvi sentire la sua presenza.

La solitudine e gli sbalzi d’umore

Un tratto che accomuna molte ex ossessive è il fatto di essere quasi sempre sole. Non che non abbiano amicizie o contatti attorno, ma trascorrendo la maggior parte del tempo a coltivare la propria ossessione non possono dedicare emozioni vere o energie a qualcos’altro.

Una ex ossessiva è una persona che soffre di continui sbalzi d’umore e vive in balia di quello che succede nella vita del vostro partner. Ne sono una prova i suoi post sui social, dai quali si può notare la presenza di sentimenti e reazioni contrastanti.

Scopre che lui vuole comprare casa con voi? Si strugge. Poi va tutto a rotoli? Lei è di nuovo su di giri, pronta alla sua prossima mossa. Solitamente una persona che matura un’ossessione di questo tipo ha davvero poca autostima.

Nei casi peggiori, l’ossessione potrebbe tramutarsi in desiderio di vendetta: nei vostri confronti, per il semplice fatto che esistete, o nei confronti del vostro lui, per non averla scelta durante questo tentativo malsano di rimpossessarsene. 

Come reagire di fronte a un’ex ossessiva

Ognuna di noi nutre la speranza che di fronte al ritorno di un’ex ossessiva il proprio uomo reagisca con tatto e trasparenza e riesca a farle capire che ci siete voi adesso nella sua vita, e non potrebbe darle niente di più di un’amicizia alla luce del sole (che tradotto significa parlare con voi di quello che sta succedendo).

Nella vita, però, le cose non vanno quasi mai per come le immaginiamo e lui potrebbe anche decidere di assecondarla. Perché forse erano anni che stava aspettando questo momento e l’idea di avere due donne che gli sbavano dietro lo fa sentire onnipotente.

Il punto è che mentre lui cercherà di nascondere la sua nuova doppia vita, lei non farà altro che sbandierarla ai quattro venti. Che fare allora di fronte a questo piccolo colpo al cuore? La soluzione è davvero molto semplice: se davvero un’ex ossessiva dovesse riuscire ad avere ciò che desidera - diventare la partner #unofficial e comunicarlo pure sui social in modo velato - il problema non è lei, ma lui che glielo ha permesso.

Quindi evitate assolutamente di scriverle, di chiamarla o di chiederle di incontrarvi. Neanche per dirle che avete letto tutti i suoi messaggi, anche quelli di 5 anni fa, e che comprendete il suo dolore perché vi siete riviste in tante delle sue parole. L’unica donna che dovreste cercare di salvare quando tra voi e lui c’è di mezzo una ex ossessiva, siete proprio voi.

>>Leggi anche: Cuore spezzato: come guarire e ritrovare la serenità

Foto apertura:  Elena Miroshnichenko/123RF