8 marzo, festa della donna? No grazie. Ecco perché

Notizia Notizia

L'8 marzo è per tutti la festa della donna: peccato che nessuno chieda mai, alle donne, un'opinione in merito. Eccovi la nostra.

L’8 marzo, la festa della donna, è una di quelle date che devi imparare a memoria fin da bambina. Meglio del Natale, più attesa del cioccolato dell’Epifania e di quello di Pasqua, con tutti i mal di denti che ne conseguono.

Sì, perché in questa fantomatica giornata dedicata a noi donne riceveremo un fiore in segno di amore, la mimosa, con sommo dispiacere per tutti gli alberi che ogni anno vengono deturpati per l’occasione.

>>>LEGGI ANCHE: Come fare un mimosa coktail per la Festa della donna

In questo 2018 pieno di tumulti sorge spontanea una riflessione: ma quale esponente del sesso femminile ha davvero bisogno di questa festa? Insomma, a che cosa ci serve ormai l’8 marzo?

8 marzo, festa della donna: per me è no

via GIPHY

L’8 marzo ha il sapore amaro di quando hai un collega uomo, fate lo stesso mestiere, tu sei più competente, ma poi scopri che il suo stipendio è nettamente superiore. Si tinge di tutte quelle volte che ti hanno detto che lavori per la tua bella faccetta, mica perché hai un cervello e hai sgobbato per arrivare dove sei.

La festa della donna indossa l’abito di quando ti sei sentita dire che se mostrassi un po’ di più le tette forse potresti avere una promozione. O, chi lo sa, pure dei regali! È l’imbarazzo di quando cammini per strada da sola e uno sconosciuto si permette di fare osservazioni sul tuo corpo. L’8 marzo ha il colore di tutte quelle volte che una gonna troppo corta diventa una giustificazione.

8 marzo, festa della donna: perché no

via GIPHY

Fino a quando una donna non potrà arrabbiarsi senza sentirsi chiedere “Hai le tue cose?”, l’8 marzo sarà solo l’ennesima farsa che si sono inventati per farci credere che ne abbiamo bisogno. Non capendo che così facendo ci fanno solo ricordare che per qualche motivo siamo ancora il sesso debole e che il cammino verso la parità di genere è ancora molto lungo.

Volete fare qualcosa per noi? Iniziate a trattarci come fareste con un uomo, smettetela di regalarci quelle stupide mimose (che il giorno dopo tanto sono già appassite) e mostrate rispetto nei nostri confronti. Le donne non sono una specie protetta da tutelare con una festa. Siamo esseri umani. Tanto quanto quelli dotati di pene.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI