Come comportarsi con un narcisista patologico

Guida Guida

Come vendicarsi di un uomo affetto da narcisismo patologico? Ecco qualche consiglio per liberarsi di lui il prima possibile.

Come vendicarsi di un uomo affetto da narcisismo patologico? Ecco qualche consiglio per liberarsi di lui il prima possibile.

I narcisisti sono quegli individui con una personalità caratterizzata da atteggiamenti grandiosi, che necessitano di continua ammirazione e che non riescono a provare empatia nei confronti degli altri. Quando questi elementi sono estremizzati si può parlare di narcisismo patologico: il narcisista patologico soffre a tutti gli effetti un disturbo della personalità: è talmente concentrato su se stesso da non riuscire ad avere relazioni sane con le altre persone. 

Il narcisista patologico ha un’idea di sé che è superiore a quella reale e non riesce a concepire la possibilità di essere visto in modo negativo dagli altri. Come si riconosce un disturbo narcisistico della personalità? Come convivere con un narciso? E come si allontana qualcuno che è affetto da narcisismo patologico? Partiamo dalle basi, ovvero dall’individuazione del problema.

Narcisismo maligno: sintomi

via GIPHY

C’è una linea sottile fra il narcisista patologico e una persona che è semplicemente vanitosa, ma esiste. Tra i sintomi principali del narcisismo patologico, ci sono:

  • bisogno di sentirsi superiori e di essere notati dagli altri;
  • l’idea di essere unici e speciali e di meritare ammirazione esagerata;
  • l’approfittarsi perennemente degli altri;
  • la convinzione che tutto sia dovuto e di dover ricevere trattamenti di favore;
  • l’incapacità di riconoscere i sentimenti degli altri e di indentificarsi nei loro bisogni;
  • invidia, arroganza, presunzione di essere migliori.

Nelle relazioni sentimentali, il narcisista patologico può portare il partner a sentirsi costantemente insicuro, perché con il suo atteggiamento altezzoso contribuisce a lederne l’autostima.

Come lasciare un narcisista

via GIPHY

Quando ci si rende conto di avere a che fare con un narcisista patologico o – peggio ancora – di esserne innamorati, riuscire a liberarsene non è assolutamente semplice. Per stare bene, però, bisogna trovare il modo di allontanare questa persona perché è tossica e l’unica cosa che riesce a fare è portare malessere nelle vite degli altri. Il narcisista patologico in genere riesce a creare legami nei quali le altre persone dipendono da lui e questo rappresenta il motivo principale per il quale non è affatto facile farlo uscire dalla propria vita.

Quello che bisogna cercare di fare è di uscire dalla dipendenza affettiva che si è creata con il narcisista, partendo da un assunto: il soggetto in questione ci usa unicamente per soddisfare i suoi scopi. Non ha realmente a cuore il nostro interesse, ma ci manipola perché è innamorato di sé stesso. Il narcisista fa leva sulle nostre insicurezze, ponendosi come una figura autoritaria e forte della quale abbiamo bisogno al punto da non poterne assolutamente fare a meno.

Bisogna quindi tirare fuori gli artigli e non permettergli di trasformarci nel suo zerbino. Il consiglio è quello di chiedere aiuto agli amici e, nei casi in cui non si trovasse un supporto tra le persone che si conoscono, a un professionista: l’occhio di un esperto potrà dare una prospettiva diversa, grazie alla quale si riuscirà a venire fuori anche dalle situazioni più gravi.

Foto apertura: tixti © 123RF.com

Amore e coppia
SEGUICI