Sesso e amore nel mondo: il Messico

Il Messico è un Paese molto cattolico e machista, nel quale la verginità (delle donne) fino al matrimonio è fortemente incoraggiata. 

Il 18 novembre 1901, durante un raid in un’abitazione di Calle de la Paz, la polizia di Città del Messico si imbatté in un ballo privato a cui stava partecipando un gruppo di 41 uomini, 19 dei quali vestiti con abiti femminili. Fu uno scandalo, passato alla storia come “El baile de los cuarenta y un maricones”, con i nomi delle persone coinvolte mai resi noti, dato che appartenevano alle alte sfere della società. Di acqua sotto ai ponti, da allora, ne è passata parecchia: gli omosessuali di Città del Messico forse non avranno ancora vita facile in certi quartieri, ma di sicuro non devono più preoccuparsi di finire in manette. Un ottimo risultato, in un Paese molto cattolico e machista, in cui la verginità fino al matrimonio è fortemente incoraggiata ed esiste il classico doppio standard. Ispirati dalla docuserie di Netflix Christiane Amanpour: Sex & Love Around the World, questa volta voliamo in Messico.

SESSO

Secondo diversi studi, i messicani sono tra i popoli sessualmente più appagati al mondo: in base a una ricerca condotta qualche anno fa dalla Durex, si troverebbero addirittura al secondo posto in un’ideale classifica della soddisfazione, appena alle spalle dei nigeriani, grazie ai due rapporti sessuali alla settimana dichiarati dagli over 30, a fronte della media internazionale che si attesta attorno all’1,5 e a un’attività che, tra le lenzuola, risulta persino più frequente d’inverno che d’estate. Sempre secondo la ricerca della Durex, il Messico balza addirittura in testa se parliamo di ‘rispetto in camera da letto’: l’88% delle intervistate non aveva avuto niente di cui lamentarsi.

Foto: gladder © 123RF.com

VERGINITA’

Alcune zone del Paese, su certi temi, sono davvero ‘avanti’: basti pensare che, già nel 2008, nelle scuole di Città del Messico furono distribuiti 700mila manuali di educazione sessuale. Ma in altre, è bene sottolinearlo, le cose vanno in modo molto diverso. In Messico esiste infatti il cosiddetto marianismo, ovvero una sorta di venerazione per virtù femminili come forza morale, obbedienza e ovviamente castità, diretta conseguenza della profonda impronta cattolica del Paese. La verginità delle ragazze fino al matrimonio è dunque considerata ancora un grande valore, al pari della sottomissione rispetto al marito.

MATRIMONIO

A proposito di matrimonio, sono tante le messicane che si sposano e rimangono incinte da giovanissime. Basti pensare che, in alcune suddivisioni del Messico, esiste una sorta di ‘età primaria’ del consenso che può scendere anche fino ai 12 anni. Complessivamente, la prima volta, che per molte ragazze arriva appunto dopo le nozze, avviene in media a 18,7 anni.

Come detto, in Messico è un Paese fortemente maschilista in cui esiste un doppio standard. Se le ragazze devono (dovrebbero) fare tutto il possibile per arrivare illibate al matrimonio, i loro coetanei invece sono tenuti a dimostrare la loro virilità il prima possibile: non è raro che siano direttamente i papà ad accompagnare i figli nelle case d’appuntamento, per la fatidica prima volta.

PROSTITUZIONE

La prostituzione, regolamentata già a partire dalla fine dell’Ottocento, è depenalizzata a livello governativo, con alcune differenze nei 31 Stati del Messico, e in diverse città esistono veri e proprio quartieri a luci rosse. Tuttavia, com’è noto stiamo parlando di un Paese dove il tasso di criminalità, compreso quello legato allo sfruttamento della prostituzione, è altissimo.

COMUNITÀ LGBT

Il Messico ha una lunga storia di tolleranza nei confronti della comunità Lgbt, frutto dell’adozione nella seconda metà del XIX secolo del codice napoleonico, che già nel 1871 portò alla depenalizzazione di tutti gli atti sessuali compiuti da persone dello stesso sesso. Non solo: volendo andare molto più indietro, già il popolo precolombiano degli Zapotechi aveva sviluppato il concetto di ‘terzo sesso’. Ad oggi le coppie omosessuali possono sicuramente sposarsi a Città del Messico, mentre la situazione varia nei vari Stati, che si riservano la libertà di legiferare in materia.

Foto apertura: Sergey Novikov © 123RF.com

Amore e coppia
SEGUICI