Tutto sulla maskne

Notizia Notizia

Cos’è, quali sono le cause e quali sono i rimedi: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla maskne, l’acne da mascherina.

All’inizio ci dava quasi fastidio, poi mese dopo mese ci siamo abituate (o rassegnate) all’idea di doverla indossare per molte ore al giorno, e adesso è diventata in una compagna inseparabile: in questo momento così delicato la mascherina è oramai indispensabile.

Fondamentale per proteggerci dal virus si è trasformata in un vero e proprio accessorio da abbinare al look che indossiamo, ma a qualcuno può creare qualche fastidioso problema sulla pelle e sfociare nella cosiddetta maskne. Di cosa si tratta?

 Cos’è la maskne

Maskne: definizione

Foto: marctran-123RF

Come suggerisce la parola stessa, con maske si intende l’acne da mascherina, un problema strettamente legato all’uso prolungato della mascherina che può provocare la comparsa di acne, brufoletti e irritazioni. E non pensate che il problema riguardi solo coloro che hanno la pelle grassa: quello della maskne è un fastidio che può capitare a chiunque.

Le cause della maskne

A scatenare questa strana eruzione cutanea, la mancata traspirazione della pelle e l’ ostruzione dei pori causati dalla mascherina che impedisce al sudore di uscire, aumenta la temperatura di quella parte di viso che resta coperta e provoca la fuoriuscita di foruncoli, brufoli e nei casi più gravi anche dermatiti seborroiche. E il problema peggiora quando si indossano per molte ore mascherine meno traspiranti, come le FP2 e le FP3, che sono le migliori per proteggersi dal virus ma non sono il massimo per la pelle.

 Il rimedio? Una corretta beauty routine

Come curare maskne

Foto: marctran-123RF

Prendersi cura della pelle, scegliere i trattamenti giusti e avere costanza nella beauty routine può rivelarsi fondamentale per curare la maskne e risolvere una volta per tutte il problema.

Tra i prodotti che non possono mai mancare nel beauty case di chi soffre di maskne, i detergenti viso non troppo aggressivi o le acque micellari che vanno applicati sul viso per detergere a fondo la pelle sia prima di indossare la mascherina, sia dopo averla rimossa, in modo da eliminare ogni traccia di impurità ed eventuali batteri.

Indispensabile per purificare la pelle particolarmente arrossata e lenire eventuali infiammazioni, il tonico che deve essere rigorosamente privo di alcool; e poi ovviamente la crema viso. L’ideale è puntare su prodotti dalla texture super leggera che aiutano a ricostituire il film idrolipidico senza però rischiare di occludere i pori.

Foto apertura: maridav-123RF

Bellezza e stile
SEGUICI