Tips Moda & Beauty

Tipi di reggiseno: a ognuna il suo

Come orientarci nella scelta del reggiseno perfetto? Per ciascun seno esiste almeno un modello ideale: scegliamolo insieme!

Come orientarci nella scelta del reggiseno perfetto? Per ciascun seno esiste almeno un modello ideale: scegliamolo insieme!

La maggior parte di noi lo indossa tutti i giorni, per tante ore al giorno. C’è addirittura chi non riesce a rinunciarvi nemmeno di notte. Stiamo parlando del reggiseno: un capo che, nelle sue versioni più o meno basic, è comunque basilare in tutti i nostri look, nel quotidiano come nelle occasioni speciali.
Nell’immaginario collettivo, questo indumento, nato come puramente funzionale, ha assunto molto più ampie sfumature di significato. Innanzitutto, essendo legato alla sfera della femminilità, è diventato simbolo di sensualità e di seduzione. Nel film di culto Psyco, il reggiseno addirittura diventa addirittura uno strumento di rappresentazione psicologica: all’inizio della storia, la protagonista Marion Crane indossa un modello bianco (colore simbolo di purezza), mentre dopo il furto di 40mila dollari è un reggiseno nero a rimarcare la doppiezza del personaggio.

Tipologie di reggiseno: a ogni forma il suo modello

Tipologie di reggiseni

Con tutti i colori e i modelli di reggiseno disponibili sul mercato, la scelta del capo è spesso affidata più al gusto personale. In realtà, i fattori da tenere in considerazione nella scelta del reggiseno riguardano tanto l’estetica quanto la funzionalità. Il reggiseno, infatti, espleta una funzione di sostegno che, oltre a valorizzare la figura, previene il cedimento dei tessuti.
Alzi la mano chi non si è mai sentita di non avere il “seno perfetto”: ebbene, questa è la sensazione che si prova quando si indossa un reggiseno non adatto alle proprie forme. Per taglia, ma anche per modello.
Scopriamo allora i diversi tipi di reggiseno, per individuare quello più adatto a noi!

Reggiseno con ferretto

Il reggiseno con ferretto corrisponde alla stragrande maggioranza dei modelli in circolazione. Il motivo è presto detto: valorizza la scollatura perché offre un ottimo sostegno. Ma l’amore, si sa, non è bello se non è litigarello: il reggiseno con ferretto è molto amato, ma spesso anche odiato, perché il ferretto preformato sottoseno può risultare scomodo. Un motivo in più per sceglierlo della taglia giusta!
Questa macrotipologia di reggiseno si presta a infinite declinazioni: dal classico reggiseno a balconcino, al reggiseno push-up, a quello senza spalline.

Morbido senza ferretto

Reggiseno senza ferretto

Viva la comodità! Il reggiseno senza ferretto è molto amato da chi mette il comfort al primo posto. L’assenza del ferretto fa sì che questo indumento abbracci la forma del seno con la massima delicatezza. Per contro, perché il sostegno sia ottimale è meglio puntare su marchi specializzati in questa tipologia specifica di reggiseno. Il taglio strategico, il tessuto piuttosto spesso e l’uso corretto delle fasce laterali e sottoseno fanno la differenza e permettono di “scaricare” correttamente il peso del seno, con un occhio quindi anche alla postura.
Rientra, ad esempio, in questa tipologia la maggior parte dei reggiseni a triangolo, delle bralette e delle brassiere, dei reggiseni sportivi e persino alcuni push up.

Reggiseno con coppe preformate

Un modello che sembra proclamare: “La bellezza innanzitutto!”. Il reggiseno con coppe preformate mantiene la promessa di un seno arrotondato. L’assenza di cuciture sulle coppe e l’invisibilità sotto gli abiti dai tessuti più leggeri sono i suoi plus indiscutibili. Garantisce un sostegno efficace senza comprimere, è quindi particolarmente adatto ai seni di medie dimensioni.

Reggiseno imbottito

Le coppe imbottite sono alleate di chi ha un seno piccolo e desidera aumentarne un po’ il volume. Il reggiseno imbottito è perfetto anche per rimodellare un seno non più tonico.

Reggiseno a balconcino

Ecco un altro modello indicato per seni di piccole o medie dimensioni. Nel reggiseno a balconcino, l’azione combinata delle spalline molto esterne e del ferretto fa sì che questo reggiseno molto scollato valorizzi al meglio il decolleté, con un effetto particolamente sensuale.

Reggiseno senza spalline

reggiseno senza spalline

Il reggiseno senza spalline è l’accessorio imprescindibile degli abiti che lasciano scoperte le spalle. Questo modello può essere caratterizzato da bande laterali più o meno alte (e più alte sono, minore è il rischio che il reggiseno scivoli in basso) e da una scollatura più o meno profonda, per poter essere indossato anche sotto abiti con scolli vertiginosi.

Reggiseno push up

Potremmo definirlo come una piccola opera di ingegneria sotto i nostri vestiti. Il reggiseno push up contiene imbottiture strategiche, che spingono il seno in due direzioni: verso l’alto e verso l’interno. L’effetto è un seno dalla linea arrotondata, ma soprattutto più grande di una taglia.

Reggiseno adesivo

Vi siete mai domandate, guardando i look delle celebrities, il segreto di un seno che sfida la forza di gravità, persino sotto abiti scollatissimi, o comunque impossibili da indossare con un reggiseno “tradizionale”? La risposta è: il reggiseno adesivo! Composto da due coppe, in silicone (o anche in un tessuto morbido ed elastico, come come il nylon), si tratta di un reggiseno invisibile che, come il nome suggerisce, aderisce perfettamente alla pelle dei seni. Perfetto per chi ha un seno di medie dimensioni e per abiti aderenti e fascianti, meno adatto per chi ha il seno grande o piccolo.

Reggiseno senza cuciture

Torniamo nel regno del comfort, ma non solo. Il reggiseno senza cuciture, oltre a non irritare in alcun modo la pelle, ha anche il vantaggio di “mimetizzarsi” sotto i tessuti più sottili e trasparenti, come la seta.

Bralette

Bralette

Confortevole, ma al tempo stesso sensuale, la bralette coniuga la funzionalità di un reggiseno con la comodità di un top. Disponibile in tanti tessuti diversi (pizzo, microfibra, cotone, fibre tecniche), la bralette può assumere anche la forma del triangolo e del balconcino. Un capo femminile che non sfigura né in palestra, sotto forma di reggiseno sportivo, né - per le più audaci - sotto un blazer.

Reggiseno minimizer

Effetto contenitivo e sostegno perfetto: il reggiseno minimizer è la scelta di chi ha un seno abbondante o molto abbondante, e desidera mostrarsi con una taglia in meno. Oltre che un’esigenza estetica, il reggiseno minimizer soddisfa anche un requisito di praticità, perché di fatto, grazie alla compressione delicata che esercita, “alleggerisce” il carico del seno sulla schiena.

Corsetti o top bustier

Caratterizzato da una fascia larga, il reggiseno tipo corsetto o top bustier è un capo sensuale che valorizza non solo la scollatura, ma anche il punto vita. Rispetto a un classico reggiseno senza spalline, l’ampiezza della fascia permette un sostegno particolarmente efficace. A seconda del modello e del tessuto, il corsetto - a differenza dei normali reggiseni - può essere indossato anche come top.

Reggiseno da allattamento

Supporto e praticità per il modello preferito dalle neomamme. Innanzitutto, consente di scoprire il seno facilmente, anche con una sola mano: un aspetto di fondamentale importanza, soprattutto quando si allatta fuori casa. Inoltre, grazie alle sue particolari caratteristiche, il reggiseno da allattamento è di aiuto nella prevenzione delle smagliature e per mantenere un seno tonico anche dopo la gravidanza. Un consiglio è di acquistarlo solo poco prima del parto, o ancora meglio dopo: questo perché, quando inizierà la produzione di latte, la dimensione del seno potrà cambiare.

La Tettologa

Alice Bocola, anche nota come La Tettologa, si definisce “la paladina dei reggiseni”. La sua attività di consulenza e divulgazione sul web e sui social è infatti mirata a istruirci rispetto ai reggiseni più adatti per le diverse forme e taglie di reggiseno.
Perché tra mille modelli di reggiseno, esiste una certezza: tutti i tipi di seno possono essere valorizzati dal modello che ci fa sentire bene e sicure di noi stesse.

Foto apertura: Ð•Ð²Ð³ÐµÐ½Ð¸Ñ? Подгорн/123RF