Meglio un gazebo in legno o in ferro?

Domande Domande & Risposte

Il gazebo è una struttura architettonica di forma poligonale o circolare, coperta nella parte superiore e aperta sui lati. Questo fabbricato di fattura leggera si ritrova soprattutto in parchi e giardini, infatti viene molto utilizzato durante la bella stagione per ospitare pranzi o cene all’aperto.

Solitamente la struttura portante del gazebo è realizzata in legno o in ferro battuto o zincato ma anche in alluminio e in acciaio.

La scelta del modello di gazebo dipende sia da un discorso estetico che dallo spazio a disposizione che dal budget di cui si dispone.

  • Gazebo in legno

La soluzione più economica risulta quella del gazebo in legno: si tratta in questo caso di strutture molto stabili, che offrono un grande comfort ma che necessitano di una manutenzione ricorrente perché il legno per resistere alle intemperie deve essere opportunamente trattato. Tra le varie tipologie di legno usate, il teak è probabilmente la soluzione più gradevole e resistente.

  • Gazebo in ferro

Il gazebo in ferro battuto o in ferro zincato è molto resistente e decisamente più costoso del legno. Il ferro è un materiale robusto che consente di realizzare delle strutture pesanti e stabili nel tempo tuttavia, se non opportunamente trattato, rischia di sviluppare ruggine difficilmente rimovibile.

  • Gazebo in alluminio

Ultimamente vengono proposti molto anche gazebo in alluminio o in acciaio, composti da strutture leggere facilmente montabili e smontabili: si tratta di fabbricati che coniugano un buon rapporto qualità e prezzo.

Non si può dunque dire con esattezza se sia meglio un gazebo in ferro o uno in legno: ogni materiale presenta caratteristiche diverse con vantaggi e svantaggi che si compensano, la scelta dipende da molti fattori e dall’uso che si decide di fare del gazebo.

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI