Come coltivare l'iberis

Guida Guida

Per la serie dedicata al giardinaggio, questa volta vediamo come coltivare l'iberis.  

L'iberis ha oltre 30 specie, divise tra perenni ed annuali. I fiori, bianchi o rosa sono piccoli ma molto colorati e vivi, sbocciano in questi mesi primaverili raccolti in infiorescenze. Le dimensioni variano da un minimo di 20 centimetri fino ad un massimo di 50 a seconda delle specie, ma vediamo nello specifico come coltivare l'iberis.



Queste piante possono essere coltivate in un giardino roccioso o in bordura, altrimenti in piena terra, situazione ideale per lo sviluppo, soprattutto grazie ad un buon drenaggio ed all'utilizzo di concime unito all'acqua d'irrigazione ogni mese, in dosi basse (ma la resistenza a terreni meno ricchi o umidi è comunque buona).

In caso di coltivazione in bordura, piantate l'iberis a circa 10-20 centimetri (minimo e massimo) l'una dall'altra.

Resistenza a tutte le temperature


La resistenza alle temperature alte porta la pianta a preferire zone di pieno sole, con temperature che vanno - per una situazione ottimale, dai 18 ai 22 °C. D'inverno, i problemi cominciano ad insorgere quando si scende sotto i - 5 °C.

La resistenza è dovuta anche alla bassa necessità di irrigazione che ha l'ibis: solo quando il clima si fa più caldo, aumentate la frequenza, ma sempre tenendo standard bassi.

All'acquisto della pianta, è importante controllare che non vi siano cocciniglie o marciumi: queste vanno, se intaccano la pianta, combattute immediatamente con appositi anticoccidici. Inoltre, vi sono alcuni tipi di funghi che colpiscono la pianta, questi possono essere combattuti con sterilizzanti, ma comportano sempre l'eliminazione della parte colpita.

Buon lavoro con il vostro iberis!

>>>LEGGI ANCHE: 
Iberis & co.: 10 piantine perenni da coltivare per sempre
I 10 fiori ideali per l’aiuola

Attenzione allo spazio

Queste piante si propagano ampiamente, occhio al vostro spazio!
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI