Come stirare senza ferro

Quando il ferro non c'è, si può sostituire con una pentola calda. O addirittura con un materasso. Ecco cinque trucchi per ottenere capi perfetti, quando non abbiamo lo strumento (in teoria) irrinunciabile.

Quando il ferro non c'è, si può sostituire con una pentola calda. O addirittura con un materasso. Ecco cinque trucchi per ottenere capi perfetti, quando non abbiamo lo strumento (in teoria) irrinunciabile.
Ti potrebbero interessare

Giacche, camicie, magliette e pantaloni. Certo stirarli non è un piacere, e il più delle volte è inevitabile doverlo fare. Eppure non è sempre possibile, in particolare durante un viaggio, quando per forza di cose non abbiamo a disposizione i ferri (da stiro) del mestiere. Se è abbastanza semplice stirare senza asse, perché si può sostituire banalmente con un tavolo, è possibile farlo senza ferro? E ci si riesce con risultati ‘accettabili’? La risposta, in entrambi i casi, è sì.

Stirare senza ferro? Occhio alla centrifuga

Innanzitutto, per poter stirare senza ferro serve un buon punto di partenza. Ovvero, abiti lavati ma poco stropicciati. Per chi utilizza la la lavatrice, il consiglio è di non usare la centrifuga al massimo, ma di provare a ridurla a 600 giri. I capi risulteranno molto meno stropicciati rispetto a quelli passati da un centrifuga a 800 o mille giri.

Stendi in bagno

Il vapore e il calore che si formano nella stanza da bagno aiutano a distendere le pieghe dei vestiti. Stendere dunque gli abiti in questo ambiente della casa, anche solo per 15 minuti e magari proprio accanto alla doccia, può dunque portare enormi vantaggi.

Usa il phon

Anche l’aria calda del phon è un ottimo rimedio d’emergenza. Dopo aver inumidito con un po’ d’acqua le pieghe da eliminare e aver ben teso il tessuto con le mani, direzionate il phon nella zona interessata, alla massima temperatura, a circa cinque centimetri di distanza dall'indumento: il getto d’aria calda distenderà le sgualciture.

Basta una pentola

Niente ferro da stiro? Niente paura, si può sostituire con il fondo di una pentola, dove per qualche minuto è stata scaldata un po’ di acqua. Una soluzione ingegnosa (in realtà è il classico rimedio della nonna) che necessita di un pizzico di attenzione, per evitare di scottarsi.

Sfrutta il peso del materasso 

Il modo più semplice per sostituire il ferro è, forse, stirare utilizzando un peso. Provare per credere: basta prendere l’indumento sgualcito, arrotolarlo (tipo burrito) e posizionarlo sotto al materasso, per un’ora circa. Una volta srotolato, le pieghe se ne saranno andate via.  

Casa e fai da te
SEGUICI