6 mosse per insegnare a un pappagallo a parlare

Classifica Classifica

Vorresti insegnare al tuo pappagallo a parlare ma non sai da che parte iniziare? Ecco come riuscirci in poche mosse e tanta pazienza.

Se hai la fortuna di avere un pappagallo domestico, sai quanto siano straordinari questi animali in grado di imitare il linguaggio umano. Devi sapere però che alcune specie di pappagallo sono più predisposte di altre a imitare la voce dell’uomo.

Di solito le razze di pappagalli più dotati sono quelli di medie-grandi dimensioni come i pappagalli ara, il cacatua, il cenerino e gli amazzonici.

Di seguito trovi alcuni consigli per insegnare al tuo pappagallo a parlare: tieni presente però che il risultato non è certo e che si ottiene solo con tanta perseveranza e pazienza.

1. Privilegia esemplari giovani

Inizia ad allenare un esemplare di pappagallo giovane: è difficile che un pappagallo adulto sia in grado di seguire l’allenamento producendo buoni risultati.

2. Crea un legame

Instaura una buona relazione con il pappagallo: concedigli spazio a sufficienza e dedicagli ogni giorno tempo e cure. Puoi anche offrirgli pezzetti di frutta e snack per uccelli per conquistare la sua fiducia.

3. Una sola persona

All’inizio è consigliabile che sia solo una persona a comunicare e parlare con il pappagallo parlante: questa persona deve dedicare ogni giorno al pappagallo il giusto tempo e deve essere paziente e costante nell’allenamento.

4. Addestramento quotidiano

Prima di ottenere un risultato, ci potrebbero volere alcune settimane se non addirittura anche qualche mese, a patto però che l’addestramento sia costante e quotidiano. Ogni giorno, per circa due o tre volte, occorre interagire con il pappagallo svolgendo delle sessioni di 10-15 minuti.

5. Linguaggio semplice

È fondamentale iniziare a parlare al pappagallo usando parole parole semplici e brevi, composte da poche sillabe, che vanno ripetute ciclicamente. Vanno scelte solo una o al massimo due parole per volta: si può passare a nuovi suoni vocali solo dopo che il pappagallo ha iniziato a ripetere bene quelle iniziali.

6. Ripeti e premia

Non si deve mai stressare il pappagallo insistendo troppo: durante le sessioni di apprendimento l’animale deve divertirsi e deve essere gratificato con il suo cibo preferito quando imita la parola insegnata. Ogni tanto vanno ripetute le parole che già conosce, per evitare che se le dimentichi, mostrandosi sempre felici per il risultato.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI