Animali preistorici: 5 affascinanti specie da conoscere

Classifica Classifica

Dinosauri e non solo: gli animali preistorici sono tantissimi e la maggior parte è sconosciuta. Scopriamone 5 davvero incredibili e affascinanti.

Quando pensiamo alla preistoria e alle creature che vivevano in quel periodo, ci vengono subito in mente i dinosauri, animali giganteschi e terrificanti che hanno popolato il nostro pianeta prima dell’avvento dell’uomo.

Dallo studio dei fossili è però possibile rendersi conto dell’enorme quantità di altre specie di animali che sono vissute sulla Terra milioni e milioni di anni fa.

Andiamo dunque alla scoperta di alcuni degli animali preistorici più affascinanti e incredibili.

5. Euripteride

Foto: William Roberts © 123RF.com

Gli euripteridi o gigantostraci, sono un gruppo estinto di scorpioni di mare vissuti durante il  Paleozoico. Alcuni scorpioni di mare potevano superare i due metri di lunghezza, altri invece erano di dimensioni più ridotte: tra i più grandi esemplari si annovera il Pterygotus, un artropode che aveva dimensioni simili a quelle di un coccodrillo. Gli scorpioni di mare erano dotati di un carapace piatto e una coda lunga e sottile che terminava in un aculeo velenoso.

4. Megalodonte

Foto: Corey A Ford © 123RF.com

Tra i più incredibili animali marini della preistoria, sicuramente è da ricordare il megalodonte (Carcharocles megalodon), uno squalo dalla dentatura enorme, vissuto tra i 2,3 e i 2,6 milioni di anni fa, nel periodo compreso tra il Miocene e il Pliocene. Questo temibile predatore, in grado persino di divorare le grandi balene, era lungo 18 metri (anche se studi recenti ipotizzano una lunghezza di 25 metri), pesava tra le 50 e le 60 tonnellate e aveva un’apertura della mascella che superava i due metri.

3. Megaterio

 

Foto: Corey A Ford © 123RF.com

Il megaterio (Megatherium Cuvier) è un genere di mammiferi estinto e vissuto tra i 62 milioni e i 2 milioni di anni fa, durante il Pliocene e il Pleistocene. Meglio conosciuto come bradipo gigante, il Megatherium  è considerato solo un lontano parente degli attuali bradipi. Simile nell’aspetto a un orso, il megaterio era lungo dalla testa alla coda 6 metri e pesava fino a 4 tonnellate. Il nome scientifico “Megatherium”, conferito dal paleontologo Richard Owen nel 1855, deriva dal greco antico e significa “grande bestia”.

2. Forusracide

Foto: Vitězslav Halamka © 123RF.com

Anche conosciuti con il nome di "Uccelli del terrore”, i forusracidi (Phorusrhacidae) sono una famiglia di grandi uccelli carnivori estinti vissuti tra i 62 e i 2 milioni di anni fa.
Questi uccelli non volatori, la cui altezza variava dal metro ai tre metri, presentavano un becco ricurvo di 46 cm con cui cacciavano facilmente mammiferi di taglia media. Diffusi soprattutto nel Nord America, i forusracidi pur non sapendo a volare erano piuttosto veloci e agili, tanto da sfiorare i 50 chilometri orari.

1. Mammut

Foto: andreadonetti © 123RF.com

L’animale preistorico più famoso è certamente il mammut, un enorme mammifero simile all’elefante vissuto dal Pliocene (circa 4,8 milioni di anni fa) fino a circa 3.500/4.000 anni fa.

I mammut potevano arrivare a 5 metri di altezza e pesare fino a 12 tonnellate: tutto sommato le loro dimensioni erano simili a quelle degli odierni elefanti asiatici. Le cause dell’estinzione di questi grandi animali preistorici sono ancora oggi incerte: alcuni studiosi sostengono che i mutamenti climatici diminuirono il loro numero, altri invece ritengono che il vero responsabile della loro estinzione sia stato l’uomo con la sua caccia indiscriminata.

Foto apertura: William Roberts © 123RF.com

Animali e cuccioli
SEGUICI