5 animali endemici del Madagascar

Classifica Classifica

In Madagascar si trovano alcuni degli animali più insoliti del pianeta. Scopriamo allora 5 animali caratteristici di questa immensa isola.  

Ti potrebbero interessare

Il Madagascar, isola dell'Oceano Indiano posizionata di fronte alle coste dell'Africa, all’altezza del Mozambico presenta una fauna ricchissima e varia.

Alcuni degli animali più caratterostici del Madagascar

In questa isola, considerata la quarta più grande del Pianeata, vivono animali che non sono presenti in nessun altro posto del mondo e che attraggono per la loro insolita bellezza. Molte di queste specie, purtroppo, sono in pericolo d’estinzione a causa del contrabbando, del traffico illegale e della distruzione dell'habitat in cui vivono. Scopriamo dunque alcuni degli animali più caratteristici del Madagascar.

5. Lemure

A prima vista i lemuri, primati endemici del Madagascar, sembrano un incrocio tra un gatto e uno scoiattolo per via della lunga coda ad anelli, i grandi occhi e il muso rotondo e paffuto. Esistono circa cento specie di lemuri, classificate in quindici generi che variano per dimensioni: da quelli pigmei, che pesano pochi grammi, a quelli grandi che arrivano a 12 chili. I lemuri sono tra gli animali più minacciati dell'intero pianeta: secondo la Lista rossa IUCN 98 specie di lemure sono minacciate, in particolare una è considerata estinta, 20 sono vulnerabili, 3 potenzialmente minacciate, 3 minimamente minacciate, 47 in pericolo e 22 criticamente in pericolo.

4. Fossa

Il fossa o fosa (Cryptoprocta ferox) è il mammifero carnivoro più grande del Madagascar: dotato di un corpo agile e forte, è un parente stretto della mangusta, anche se sembra più simile a un gatto. Il fossa, la cui preda principale è il lemure, ha un corpo snello e lungo che gli permette di cacciare con agilità sia di giorno che di notte. Questo animale è tra le specie in grave pericolo di estinzione ed è elencata dalla lista rossa IUCN delle specie minacciate perché il suo habitat sta diminuendo: nel 2000 si stimava ci fossero solo 2500 esemplari adulti.

3. Camaleonte pantera

Originario del Madagascar, ma poi introdotto anche nelle isole vicine, il camaleonte del Madagascar o camaleonte pantera (Furcifer pardalis), con i suoi 60 centimetri di lunghezza, è considerato il camaleonte più grande del mondo. Una delle sue principali caratteristiche è l’elevata quantità di colori che riesce a cambiare: ne sono stati contati fino a 25 differenti.

2. Geco satanico dalla coda a foglia

Foto: wikipedia.org

Il geco satanico dalla coda a foglia (Uroplatus phantasticus) è un rettile straordinario in grado di mimetizzarsi perfettamente tra le foglie del suo habitat: i suoi colori più comuni sono i toni del marrone con macchioline nere sul lato inferiore. Privo di palpebre, questo rettile endemico del Madagascar è una specie notturna con grandi occhi adatti per cacciare gli insetti. Il geco satanico dalla coda a foglia viene così chiamato perché la sua coda assomiglia incredibilmente a una foglia rosicchiata dagli insetti.

1. Rana pomodoro

La rana pomodoro (Dyscophus antongilii) è un anfibio tipico del Madagascar, in particolare della regione nord-orientale dell’isola. Questa rana, inconfondibile per il colore rosso della sua livrea, vive negli specchi d'acqua stagnante, dove si nutre di vermi, insetti e mosche. Il CITES vieta il commercio delle rane pomodoro la cui sopravvivenza è minacciata dalla deforestazione e dalla distruzione dell'habitat.

Animali e cuccioli
SEGUICI