Altri animali

Pesci pericolosi del Mediterraneo: ecco quali sono

Il nostro mare, con le sue acque splendide e quiete, nasconde non poche insidie. Ecco la classifica dei pesci pericolosi del mar Mediterraneo.

Il nostro mare, con le sue acque splendide e quiete, nasconde non poche insidie. Ecco la classifica dei pesci pericolosi del mar Mediterraneo.

Parlando di mar Mediterraneo, l’ultima cosa a cui si pensa è ai pesci velenosi. D’altra parte, si tratta del mare nostrum, quello che bagna le coste del nostro Belpaese, con le sue acque blu e chete.

In realtà, quello che non tutti sanno, è che anche il Mediterraneo nasconde delle insidie. Alcune razze di pesci del Mediterraneo possono essere molto pericolose, addirittura letali.

Mar Mediterraneo: gli animali e i pesci più pericolosi

I pesci pericolosi del Mediterraneo hanno caratteristiche molto diverse tra di loro. Ci sono alcune specie classificate come pesci velenosi e altri che mettono paura solo a guardarli.

Insomma, sapere quali sono gli animali pericolosi del nostro mare può essere utile, e non solo per cultura personale, ma anche e soprattutto per darsela a gambe per tempo! Ecco la nostra classifica dei pesci pericolosissimi nel Mediterraneo.

Tracina drago

La tracina drago, conosciuta più semplicemente come tracina, è un pesce molto comune nelle acque italiane. Vive soprattutto in fondali sabbiosi, tra i 5 ed i 20 metri di profondità, dove si mimetizza. Da qui la sua pericolosità: proprio perché in grado di camuffarsi perfettamente nell’ambiente in cui vive, può capitare che l’essere umano entri in contatto poggiando un piede su di essa, colpendone le parti vitali. La conseguenza del contatto è l’aizzamento delle spine velenifere presenti sul suo dorso.

tracina drago

Foto: Wikipedia

La puntura di una tracina drago è in genere molto dolorosa e dà effetti quali vomito, spossatezza e, nei casi più gravi, può portare perfino al collasso. La composizione del veleno non è ancora del tutto nota. Certo è che al suo interno sono presenti serotonina e istamina, le quali provocano nell’essere umano un senso di panico dopo essere stato punto.

Pesce prete

Tra i pesci velenosi del Mediterraneo troviamo anche il pesce prete. Seppur sia meno pericoloso della tracina, la puntura di un pesce prete è comunque molto dolorosa e per placare la sensazione di fastidio è necessario pulire la ferita con abbondante acqua molto calda.

pesce prete

Foto: Wikipedia

Questo pesce ha la particolarità di possedere degli organi elettrici dietro gli occhi, le cui funzioni non sono ancora ben note. Ad ogni modo, le scariche prodotte sono molto deboli ma possono essere trasmesse all’uomo nel momento del contatto. Insomma, incontrare un pesce prete sulla propria strada può essere un’esperienza tutt’altro che simpatica.

>>Leggi anche: I 10 animali più velenosi del mondo

Trigone

Il trigone, anche noto come pastinaca, è un altro degli animali pericolosi che popolano il mar Mediterraneo. Seppur a vederlo possa sembrare innocuo, la parte finale del suo corpo presenta un aculeo appuntito che ha lo scopo di iniettare il veleno nelle sue sfortunate vittime. La particolarità è che questo aculeo non è lineare, bensì seghettato. Per questo motivo è in grado di provocare delle ferite lacero-contuse e, nei casi più gravi, può arrivare a rimanere conficcato nella zona del corpo colpita.

trigone

Foto: Wikipedia

Come per la tracina drago, anche qui i sintomi sono prettamente composti da debolezza, nausea e vomito, ma anche angoscia e collasso. In caso di contatto è importante intervenire subito sulla ferita, poiché essa potrebbe annerirsi e addirittura andare in necrosi.

Pesce scorpione

Tra i pesci esotici arrivati per caso nel mar Mediterraneo troviamo il pesce scorpione che, come suggerisce il nome, può essere molto pericoloso per l’uomo. Si tratta di un pesce predatore e, per sua stessa natura, è in grado di gettare non poco scompiglio tra la fauna marina.

pesce scorpione

Foto: Wikipedia

Di fatto è uno tra i pesci più velenosi del mare nostrum e il suo veleno può restare in circolo fino a 48 ore. Tra i sintomi della sua puntura sono stati registrati nausea e problemi gastro-intestinali, ma anche difficoltà respiratorie e addirittura convulsioni.

Curiosità: le sue carni sono commestibili e molto apprezzate in alcuni Paesi, ma è bene prestare molta attenzione in fase di pulizia, perché anche da morto può arrivare ad essere addirittura letale per l’essere umano.

Altri animali pericolosi

Ma nel mar Mediterraneo non ci sono solo pesci velenosi. Tra gli animali più pericolosi troviamo sicuramente le meduse, di cui la peggiore è certo la cosiddetta “caravella portoghese”, il cui veleno può causare problemi neurotossici, citotossici e cardiotossici che possono addirittura portare alla morte.

Insomma, la prossima volta che vorrai fare un bagno in mare tieni gli occhi ben aperti!

>>Leggi ache: Vespa di mare, la medusa più pericolosa del mondo

Foto di apertura: borissos - 123rf