Tutto sulla riproduzione del Diamante mandarino, un uccellino monogamo

Guida Guida

Il Diamante mandarino, in virtù della sua rusticità e della sua monogamia, viene facilmente allevato: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sua riproduzione. 

Il Diamante mandarino, in virtù della sua rusticità e della sua monogamia, viene facilmente allevato: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sua riproduzione. 

Il Diamante mandarino, conosciuto anche come diamantino o bengalino, è un uccello di piccole dimensioni, dalla bella colorazione, piuttosto socievole e per tale motivo sempre più apprezzato come animale da compagnia.

Naturalmente diffuso nelle zone costiere dell'Australia orientale e meridionale, il Diamante mandarino è una specie rustica che ben si adatta a vivere in ambienti diversi tra loro e caratterizzati da temperature che vanno dal semidesertico al temperato.

Tra le cose da sapere sul pennuto australiano ci sono anche i modi in cui esso si riproduce. Scopriamo di più su questo aspetto.


Diamante mandarino: periodo di riproduzione

In virtù della sua facilità di riproduzione e della sua monogamia, il Diamante mandarino viene allevato e riprodotto in cattività ormai da secoli.

Caratterizzato da un netto dimorfismo sessuale, questo vivace pennuto australiano si riproduce tutto l’anno, tuttavia le stagioni in cui il clima non è né troppo caldo né troppo freddo, come la primavera e l’autunno, sono considerate le migliori dagli allevatori.


Il corteggiamento del Diamante mandarino

Il corteggiamento degli uccelli diamantini consiste in una serie di elaborati richiami vocali eseguiti dal maschio. che compie anche una sorta di danza con saltelli attorno alla femmina.

Una volta che una coppia si è formata, resta assieme per tutta la vita; tuttavia non sono rari i casi di infedeltà da parte di entrambi i partner.

Un esemplare di diamante mandarino

Foto Tom Meaker © 123RF.com

Come costruisce il nido il Diamante mandarino

Sia il maschio che la femmina di diamantino collaborano nella costruzione del nido, che inizia circa una settimana prima della deposizione. Il maschio provvede all'architettura generale del nido, mentre la femmina si occupa della sua imbottitura.

Il nido, di forma sferica e con un diametro di circa 15 cm, può accogliere fino a 7 uova di circa 15 mm di lunghezza.


Diamante mandarino: la cova delle uova

I Diamanti mandarini possono iniziare la riproduzione anche dai 4-5 mesi di vita: quando sono pronti si accoppiano e dopo poco tempo la femmina depone il primo uovo a cui seguono, con una frequenza di circa uno al giorno, da due a un massimo di 7 uova.

Il periodo di cova dei Diamanti mandarino, sia dei maschi che delle femmine, dura 15-20 giorni, al termine del quale le uova si schiudono e nascono i pulli completamente implumi. 

Foto di apertura Oleksandr Shpak © 123RF.com

Animali e cuccioli
SEGUICI