Tutto sul coccodrillo marino: quanto è grande, dove vive e perché gli squali lo temono

Guida Guida

Il coccodrillo marino è considerato uno degli animali più feroci e pericolosi al mondo e detiene il record del morso più potente mai registrato tra gli animali ancora in vita. 

Il coccodrillo marino è considerato uno degli animali più feroci e pericolosi al mondo e detiene il record del morso più potente mai registrato tra gli animali ancora in vita. 
Ti potrebbero interessare

Considerato il più grande rettile vivente, il coccodrillo marino (Crocodylus porosus) possiede uno dei morsi più potenti tra tutti quelli degli animali esistenti sul nostro pianeta. Nel corso del XX secolo in Australia i coccodrilli marini hanno rischiato di scomparire a causa della caccia spietata. Questi rettili venivano infatti cacciati senza sosta, sia per l’elevato valore commerciale della pelle di coccodrillo, considerata la più pregiata tra tutte le pelli di alligatori, sia perché si voleva rendere più sicuri i corsi d’acqua.

Coccodrillo marino: caratteristiche 

Foto: arogant - 123RF

A differenza di altri coccodrilli, il Crocodylus porosus ha una testa molto più grande, dotata di una mandibola che può contenere dai 64 ai 68 denti. La sua pelle presenta una colorazione che varia a seconda delle diverse fasi di sviluppo: nella giovinezza è giallo-verdastra con strisce nere laterali, mentre in età adulta il colore si scurisce, con aree grigie e strisce scure sui fianchi. Una caratteristica distintiva è rappresentata dalle creste, ovvero delle protuberanze ossee che si estendono dagli occhi fino al muso.

Coccodrillo marino, le dimensioni: il gigante dei predatori 

Come tutti gli alligatori, questo temibile rettile, anche noto con il nome di coccodrillo estuarino, cresce per tutto l'arco della sua esistenza, raggiungendo dimensioni impressionanti. Un esemplare di maschio adulto può raggiungere i 6 m di lunghezza per un peso di oltre una tonnellata, mentre le femmine sono più piccole, con una taglia media che si aggira intorno ai 3 m. Secondo alcuni ricercatori, i coccodrilli australiani marini possono raggiungere i 7 metri di lunghezza e pesare 2 tonnellate.

Dove vive il coccodrillo marino 

Il coccodrillo marino, in passato presente in tutta la regione australo-asiatica, oggi si trova soprattutto in Papua Nuova Guinea e nel nord dell’Australia, mentre si considera estinto in  Thailandia, Laos e Vietnam. A differenza delle altre specie di coccodrilli, il coccodrillo marino nuota in alto mare e può arrivare a percorrere anche 200 km nell'oceano aperto.

>>Leggi anche: "Animali del deserto: i 6 più pericolosi"

Cosa mangia il coccodrillo marino 

Come tutti gli alligatori, anche il coccodrillo estuarino non mastica le prede ma le riduce a pezzi, inghiottendo bocconi interi. La dieta di questi feroci predatori carnivori cambia mano a mano che crescono di dimensione: gli esemplari più giovani si nutrono prevalentemente di insetti, anfibi, crostacei, piccoli pesci e altri rettili, mentre gli esemplari più maturi cacciano squali, bufali, scimmie, cinghiali, animali d’allevamento e talvolta persino esseri umani.

Il morso del coccodrillo marino: più potente di uno squalo bianco 

Il morso di questi temibili coccodrilli giganti è fino a quindici volte più potente del morso dello squalo bianco: le mascelle si chiudono a scatto in 20 centesimi di secondo, esercitando una pressione di 541,3 kg per centimetro quadrato.

Cassius, il coccodrillo marino più grande al mondo

Con i suoi 5,48 metri di lunghezza Cassius è considerato il coccodrillo marino più grande al mondo. Il gigantesco rettile, catturato nei Territori del Nord dell’Australia nel 1984, attualmente vive nel parco Marineland Melanesia, nello stato del Queensland.

Foto apertura: alizadastudios-123RF

Animali e cuccioli
SEGUICI