Altri animali

Tutto sull'ippopotamo pigmeo

Andiamo alla scoperta dell’ippopotamo pigmeo, mammifero erbivoro dalla vita solitaria e di piccole dimensioni, purtroppo a rischio estinzione.

Andiamo alla scoperta dell’ippopotamo pigmeo, mammifero erbivoro dalla vita solitaria e di piccole dimensioni, purtroppo a rischio estinzione.

Alla famiglia Hippopotamidae appartiene anche l’ippopotamo pigmeo (Hexaprotodon liberiensis), un mammifero simile in tutto all’ippopotamo comune ma delle dimensioni molto più contenute.

Ippopotamo pigmeo: un animale riservato

Fino alla metà dell’800, gli zoologi ritenevano l’esistenza dell’ippopotamo pigmeo un mito, perché era difficilmente avvistabile. In effetti questo piccolo mammifero è piuttosto riservato: a differenza del più grande ippopotamo comune, che tende a vivere in gruppo vicino a fiumi o laghi, l’ippopotamo pigmeo conduce una vita solitaria. Questo dipende dal fatto che gli esemplari adulti non sono territoriali e il nucleo familiare è composto dalla sola coppia madre-figlio.

Aspetto e habitat dell’ippopotamo pigmeo

Foto: NAMHWI KIM - 123RF

Di aspetto tozzo e glabro, l’ippopotamo pigmeo è simile in tutto all’ippopotamo comune ma ha dimensioni notevolmente ridotte: è lungo 150 cm, alla spalla arriva a 83 cm e alla nascita pesa solo 6 kg, mentre da adulto arriva in media a pesare 260 kg. L’ippopotamo pigmeo vive in prossimità di corsi d’acqua nelle foreste di Costa d’Avorio, Guinea, Liberia e Sierra Leone.

Ippopotamo pigmeo: cosa mangia

Proprio come l’ippopotamo comune anche il pigmeo è un animale erbivoro che si nutre di piante acquatiche e alghe. In particolare la sua dieta è costituita da piante erbacee, erbe, germogli, fiori, semi, felci e frutti caduti a terra.

Ciclo vitale dell’ippopotamo pigmeo

La gestazione del'ippopotamo pigmeo dura 6-7 mesi: la femmina partorisce un solo piccolo o, assai più di rado, 2 gemelli e il parto avviene sulla terraferma a differenza di quello dell’ippopotamo comune. La mortalità dei cuccioli è elevata perché i piccoli sono sotto la minaccia di coccodrilli e pitoni. Lo svezzamento dei cuccioli dura da 6 a 8 mesi e la maturità sessuale viene raggiunta a 3-5 anni. La sua aspettativa di vita media in natura è di 30-35 anni, mentre in cattività può arrivare a superare i 43 anni.

Ippopotamo pigmeo, un mammifero a rischio estinzione

A causa della perdita di habitat e del bracconaggio, l’ippopotamo pigmeo è una specie considerata in pericolo estinzione e come tale inserita nella IUCN Red List. Secondo le stime esiterebbero in natura, sparsi nelle foreste di Liberia, Sierra Leone, Costa d'Avorio e Guinea appena tremila esemplari di ippopotamo pigmeo.

Foto apertura: Christopher Fell - 123RF