Le principali caratteristiche del Mastino napoletano

Classifica Classifica

Il Mastino Napoletano è un perfetto cane da guardia, ma ha anche altre lodevoli caratteristiche. Scopriamo di più, dal carattere alla sua cura.

Il Mastino Napoletano è un cane di taglia possente e appartenente al gruppo II “Pinscher, Schnauzer, Molossoidi e Bovari svizzeri” secondo la classificazione della FCI. La sua nascita si è ormai persa nel tempo ma è sicuramente un cane proveniente dal Sud Italia, dove è presente dal secondo millennio a.C.

Le caratteristiche del Mastino Napoletano

Utilizzato spesso come cane da guardia, in realtà il Mastino Napoletano è un cane che può essere equilibrato e dolce e per questo adatto ad essere un cane da compagnia. Tra tutti i molossi, infatti, questa razza è sicuramente quella che detiene il primato di avere il temperamento più calmo. Andiamo a scoprire tutte le altre caratteristiche del Mastino Napoletano.

5. Il carattere del Mastino Napoletano

Primo piano di un mastino napoletano

Foto Mary Swift © 123RF.com

Nonostante la mole e il fatto che sia uno dei più apprezzati cani da guardia, il mastino napoletano è non è mai aggressivo senza motivo, anzi. La sua caratteristica principale, tuttavia, è quella di essere un cane molto vigile ed estremamente attento a quello che accade intorno a lui. Leale nei confronti dei suoi padroni, è un cane che va molto d'accordo con i bambini, anche se si raccomanda sempre la massima prudenza vista la sua mole e la sua corporatura. Tuttavia, poiché è un cane che tende a dominare, è bene addestrarlo fin da piccolo e, soprattutto, farlo socializzare con più cani e persone possibile.

4. L'aspetto del Mastino Napoletano

Mastino napoletano sul prato

Foto Olga Kuzyk © 123RF.com

Il Mastino Napoletano è un cane di taglia grande. Un maschio completamente sviluppato, infatti, arriva a pesare 70 kg. Il suo pelo è raso e duro e il mantello è generalmente di un colore grigio, ma non mancano neanche gli esemplari rossi. La sua caratteristica principale sono senza dubbio le rughe sul muso e le labbra pendenti.

3. Mastino Napoletano e bava

Mastino napoletano grigio

Foto Sergey Tikhomirov © 123RF.com

A causa della conformazione delle labbra abbondanti e pendenti il mastino napoletano tende a sbavare parecchio, per cui non è consigliato a persone schizzinose ma solo a veri amanti della razza e ad appassionati che sappiano gestirlo.

2. Addestrare il Mastino Napoletano

Mastino napoletano nero

Foto Elena Miroshnichenko © 123RF.com

Il mastino napoletano necessita fin da subito di un’intensa socializzazione, costante addestramento e una guida ferma, altrimenti può diventare iperprotettivo, quasi al limite della pericolosità: il suo forte istinto di protezione lo rende perfetto per la guardia.

1. Cura del Mastino Napoletano

Mastino napoletano sul prato

Foto Christian Mueller © 123RF.com

Il Mastino Napoletano è un cane che ha bisogno di molte cure e, per questo, è adatto per chi ha tempo per occuparsene. Il fatto che sbavi parecchio, per esempio, presuppone che il padrone sia solerte a pulire dove sporca. Benché sia grosso, si può adattare alla vita in appartamento a patto che sia portato spesso fuori, dove può avere la possibilità di muoversi, giocare e correre. Per quanto riguarda l'alimentazione, inoltre, si consiglia di dividere la dose giornaliera di pappa in almeno 3 porzioni, così da scongiurare il rischio di torsione gastrica.

Animali e cuccioli
SEGUICI