Razze canine: quali sono le 5 più pericolose

Classifica Classifica

Anche se non è provata l'esistenza di razze canine pericolose esistono tuttavia esemplari che se educati in maniera scorretta possono diventare aggressivi.  

In passato sono state emesse nel nostro Paese ordinanze contenenti liste di razze canine considerate pericolose per l'incolumità delle persone. Le liste di cani pericolosi, non più in vigore da noi, hanno raccolto subito forti critiche da parte del mondo cinofilo e veterinario perché ritenute scientificamente infondate.

Tutti i cani infatti, se allevati in maniera impropria, possono sviluppare comportamenti aggressivi, pertanto la colpa della pericolosità di un esemplare di una particolare razza canina è da condurre al suo vissuto e all'educazione errata impartita dal proprietario.

Esistono così cani che, a seguito di un addestramento improprio e di una condizione esistenziale altamente problematica, possono trasformarsi in vere e proprie armi letali.

5. Tosa Inu

Il Tosa Inu è un cane originario del Giappone che in passato è stato spesso impiegato nei combattimenti tra cani. Atletico e resistente, il Tosa sopporta bene la solitudine e non abbaia quasi mai, non a caso è considerato un cane che "parla con lo sguardo". E' molto diffidente verso chi non conosce e il suo istinto di protezione lo rende sempre vigile ed attento.

4. Tornjak

Il Tornjak è un cane da pastore di montagna, originario della Bosnia-Erzegovina e della Croazia. Questa razza canina appartiene al Gruppo 2 secondo la classificazione della FCI e alla sezione dei molossoidi. Il Tornjak è un cane possente e agile ma dal temperamento generalmente calmo e tranquillo. Se la situazione lo richiede diventa un cane da guardia vigile e deciso, in grado di attaccare anche avversari molto più forti tanto da essere usato dai pastori come custode delle greggi contro i lupi e gli orsi.

3. Mastino napoletano

Il Mastino napoletano è una razza canina dalle origini antiche che deriva dai grossi molossi assiro-babilonesi, diffusi dai Romani in tutta Europa. Possente e coraggioso, il Mastino napoletano non è mai ingiustificatamente aggressivo o mordace. Il suo spirito combattente emerge solo in reali casi di necessità: nonostante la mole imponente riesce a scattare ed intervenire in modo fulmineo per difendere chi ama.

2. Pit bull

L'American Pit Bull Terrier o più semplicemente Pit bull, è una razza canina risultante dell'incrocio di due razze inglesi, l'Old English Terrier e l'Old Bulldog. Tenace e indomito, questo cane si rivela molto coraggioso, impavido e fedele al suo padrone. Questa razza canina è riconosciuta dall'UKC (United Kennel Club) e della ADBA (American Dog Breeders Association) mentre non lo è da parte della FCI e dall'ENCI.

1.Rottweiler

Cane da guardia e da difesa, il Rottweiler deriva dai molossoidi allevati dagli antichi Romani e poi abbandonati nella regione di Rottweil, dove si incrociarono con altri cani del luogo. Descritto come protettivo e determinato, questo cane viene considerato anche violento e pericoloso se addestrato e allevato in maniera sconsiderata.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI