special

Casa dolce tana: alimentazione, cura e divertimento del Pet

Dai consigli per la cura di Micio e Fido ai migliori giochi per stimolare curiosità e fantasia dei tuoi amici a quattro zampe, passando per i suggerimenti per una sana alimentazione. Trucchi e segreti per gli amanti dei pet.

Vai allo speciale
Pet Tips

Picnic di Pasquetta col cane: come proteggerlo dai parassiti

Per il giorno di Pasquetta stai pensando di organizzare un bel picnic in compagnia del tuo cane? Non dimenticare di proteggere Fido da pulci, zecche, zanzare e pappataci.

Per il giorno di Pasquetta stai pensando di organizzare un bel picnic in compagnia del tuo cane? Non dimenticare di proteggere Fido da pulci, zecche, zanzare e pappataci.

Una delle consuetudini più piacevoli delle vacanze pasquali è la classica gita fuori porta il giorno di Pasquetta. Il lunedì dell’Angelo infatti, bel tempo permettendo, si organizzano picnic rilassanti al parco o in riva al lago o in qualche località di montagna.

L’occasione è perfetta per condividere una bella giornata all’aria aperta con il proprio amico a quattro zampe: nulla può disturbare l’idillio di una piacevole dormita sul prato fiorito, ad eccezione forse dei temibili parassiti

Pulci e zecche sono sempre in agguato, nascoste nell’erba, e con l’alzarsi delle temperature iniziano a proliferare anche zanzare e pappataci che prendono di mira i nostri amici pelosi. Per questo motivo occorre pensare a difenderli onde evitare che contraggano spiacevoli malattie.

Ad esempio le zecche, oltre a causare nel cane sintomi come irritazione, danni alla pelle, febbre e anemia, possono portare anche a patologie gravi come la malattia di Lyme o borelliosi che, se non curata adeguatamente, può danneggiare fegato e reni e provocare disturbi neurologici e cardiaci.

Attraverso le punture di zanzare infette i cani possono poi contrarre la filariosi cardiopolmonare che può essere fatale, mentre attraverso le punture di pappataci possono ammalarsi di Leishmaniosi: una patologia cronica, particolarmente grave, che provoca danni progressivi e letali.

Per proteggere i nostri cani è importante dunque sottoporli a trattamenti antiparassitari applicando, ogni mese, sul loro mantello pipette spot on a base di noti principi attivi che combattono parassiti come la permetrina, la deltametrina e la selamectina.

Altrettanto validi sono i prodotti spray da spruzzare su tutto il pelo del cane oppure i collari che erogano il prodotto progressivamente, giorno dopo giorno, per qualche mese.

Ne è un ottimo esempio il collare Protezione Naturale Beaphar, contenente estratti di Neem e lavanda, piante note per le proprietà repellenti e per la loro azione lenitiva, rinfrescante ed emolliente.

Il collare Protezione Naturale Beaphar usa solo essenze ed oli vegetali, efficaci contro parassiti e insetti e al contempo delicati a contatto con il mantello e la cute dell’animale. Non appena viene indossato il collare Protezione Naturale Beaphar rilascia gli oli essenziali che raggiungono il pelo e la cute, assicurando al cane una sensazione di fresco e di benessere: la cute, se è già irritata, trae sollievo e il cane riduce il bisogno di grattarsi.

I prodotti naturali a base di olio di Neem, ma anche citronella e geranio, sono i più indicati per tutelare la salute di cani molto giovani o molto anziani e debilitati. Per qualsiasi dubbio rivolgiti al tuo veterinario di fiducia che saprà consigliarti ad usare il prodotto che meglio si addice al tuo cane.

Credit@ Natallia Vintsik - Fotolia.com