Grigio, blu, nero: tutti i colori dell’Amstaff

Guida Guida

Il manto dell’American Staffordshire Terrier o Amstaff può presentarsi in una vasta gamma di colori: dal grigio al fulvo, dal blu al colore rosso bruno. 

Cane coraggioso, sempre vigile e affettuoso, l’amstaff o American Staffordshire Terrier è classificato dalla FCI nel Gruppo 3 “Terrier” ed è un cane che da l’impressione di avere una grande forza fisica.

Di taglia media e corporatura muscolosa e agile, l’amstaff,  è un cane piuttosto diffuso e ricercato per il suo ottimo temperamento e la facile gestione, a patto di una socializzazione ed educazione effettuata fin da cucciolo. Molto simile ma differente dal pittbull.

Amstaff: colorazioni del manto

Il manto dell’amstaff è corto, folto, lucido anche se duro al tocco: il manto vellutato al tocco, presente in alcuni esemplari, è considerato un difetto minore secondo lo standard di razza.

Sono ammessi tutti i colori, dal grigio al blu dal nero al fulvo, dal giallo camoscio all’arancione e persino il colore rosso bruno.

Foto:  Elena Miroshnichenko-123rf.com

Sono ammessi i manti a chiazze, a strisce, tigrati e uniti, sono invece indesiderati il manto totalmente bianco o i manti che presentano più dell’80% di bianco, di nero, di marrone rossiccio e di rosso bruno.

Non sono molto graditi il color fegato così come il nero forato che però sono comunque accettati perché gli allevatori dell'American Staffordshire Terrier tentano di non ottenere un manto dal colore simile a quello del Doberman, del Pinscher, del Rottweiler o del Manchester Terrier.

Amstaff: difetti legati al colore

Nelle mostre espositive e nelle gare di bellezza nessun manto ha il vantaggio su un altro anche se ci sono delle tendenze di moda che spingono i giudici a preferire un esemplare di amstaff rispetto ad un altro.

E’ comunque ritenuta fondamentale la pigmentazione: nell’amstaff i contorni degli occhi, del naso e delle labbra, dovrebbero essere sempre pigmentati altrimenti ci si trova di fronte a un esemplare affetto da albinismo, un’anomalia congenita che consiste appunto nella depigmentazione parziale o totale della pelle, dei peli e dell’iride.

A tal proposito può capitare che un amstaff con manto colore rosso bruno abbia spesso gli occhi chiari ed un naso Dudley, cioè color rosso bruno o color pelle: queste caratteristiche non sono ben accettate nell'American Staffordshire Terrier.

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI