Cani

Dogo sardo: origini, caratteristiche ed educazione

Cane originario della Sardegna, il Dogo sardo è un molossoide non ancora riconosciuto a livello ufficiale e poco noto al di fuori della sua terra. 

Cane originario della Sardegna, il Dogo sardo è un molossoide non ancora riconosciuto a livello ufficiale e poco noto al di fuori della sua terra. 

Molossoide originario della Sardegna, il Dogo sardo è principalmente impiegato come cane da guardia mentre, in passato, veniva utilizzato anche nei combattimenti tra cani.

Non ancora riconosciuto ufficialmente come razza, questo cane sardo sta pian piano attirando l'attenzione di un numero sempre più crescente di appassionati.

Le origini del Dogo sardo 

Le origini di questo mastino sardo sono ancora poco chiare: alcuni esperti sostengono che tra i suoi progenitori ci siano il cane Corso e il Mastino napoletano, altri invece ritengono che provenga da cani da guerra mesopotamici e altri ancora che derivi da cani celtici inglesi e francesi.

La riscoperta di questa razza, che veniva considerata estinta, si è avuta grazie al lavoro di ricerca di Roberto Balia che nel 2000 ha trovato alcuni esemplari nel cuore della Sardegna.

Le caratteristiche del Dogo sardo 

Siccome non è mai stato stabilito uno standard di razza ufficiale, il Dogo sardo presenta un aspetto variabile con lievi differenze che dipendono dalla zona di provenienza. Si tratta comunque di un molossoide agile, atletico, forte, resistente e con una mole significativa.

Caratteristiche fisiche

Cane dall'aspetto intimidatorio, il Dogo sardo ha una forte muscolatura, torace ben sviluppato e un mantello di colore fulvo, grigio, nero, rossiccio oppure tigrato, costituito da pelo medio corto.

Il muso è un po' più corto della lunghezza del cranio, con una dentatura solida e imponente, caratterizzata da zanne di grande lunghezza. L'altezza al garrese degli esemplari adulti varia dai 56 ai 68 cm, mentre il peso va dai 30 ai 45 kg.

Il carattere 

Carattere del dogo sardo è quello tipico dei cani da guardia: protettivo, coraggioso, fedele e tenace.

E' un cane che si affeziona velocemente al padrone ed è ben disposto a socializzare in famiglia: essendo un cane da guardia, è sospettoso e diffidente con gli estranei e gli altri animali.

Il Dogo sardo è adatto ai bambini?

Poiché ha un temperamento dominate, questa razza non è propriamente indicata per i bambini piccoli, soprattutto se esagitati, perché potrebbero innervosirlo.

Come educare un Dogo sardo  

Se non socializzato correttamente fin da cucciolo e se non educato e addestrato da persona sicura e decisa, il Dogo sardo rischia di diventare testardo e addirittura aggressivo: in mano a persone inesperte, o peggio ancora malintenzionate, può essere pericoloso.

Come prendersi cura di un Dogo sardo 

Il Dogo sardo è un cane rustico che non richiede molte cure: si tratta di un animale che non è adatto alla vita in appartamento per via della sua estrema vitalità e per il suo bisogno quotidiano di muoversi all’aria aperta.

Foto apertura: sardiniandog/Instagram