Perché si pensa che il gatto nero porti sfortuna: storia di una superstizione

Guida Guida

Ti sarà certamente capitato di sentire dire che il gatto nero porta sfortuna: ma è davvero così? Scopriamo come è nata questa superstizione.  

Ti sarà certamente capitato di sentire dire che il gatto nero porta sfortuna: ma è davvero così? Scopriamo come è nata questa superstizione.  

Considerato uno dei gatti più eleganti al mondo, il gatto nero purtroppo risulta essere da sempre vittima di pregiudizi e superstizioni. Il gatto nero, come molti altri esemplari della sua specie che però hanno il mantello di un altro colore è un animale tenero e intelligente, ma sono ancora in troppi a considerarlo un porta sfortuna.

Ma dove e quando ha origine questa stramba superstizione? Scopriamo di più sul gatto nero e sulla simbologia che lo contraddistingue.


Gatto nero: origini della superstizione

Le origini di questa superstizione sono antiche e risalgono al Medioevo: per Papa Gregorio IX il gatto nero era amico delle streghe e del demonio e come tale andava scacciato. Molti altri papi dopo di lui arrivarono ad ordinare di bruciare gatti neri durante le feste popolari,, perché vedevano in questo animale un simbolo demoniaco.

Le superstizioni legate al gatto nero sono tante: nominiamo ad esempio la credenza popolare secondo cui questi felini erano soliti annunciare l’arrivo di pirati poiché erano soliti viaggiare sulle navi per cacciare i topi dalla stiva.

In epoche passate poi, siccome ci si spostava con le carrozze, poteva accadere che comparissero all’improvviso in mezzo alle strade buie dei gatti neri che spaventavano i cavalli. Alla vista di un gatto nero in mezzo alla carreggiata era facile che gli animali si imbizzarrissero, creando scompiglio tra i passeggeri e provocando incidenti: da qui la leggenda secondo cui i gatti neri fossero guidati dal malefico.

gatto nero

Foto Stanimir Stoev © 123RF.com

La superstizione del gatto nero nel mondo

Sono molto i paesi in cui si crede che il gatto nero porti sfortuna; in altri paesi, tuttavia, il gatto nero è un simbolo fortunato: in Inghilterrra, Scozia e Giappone possederne uno in casa significa ricchezza e prosperità.

Ad esempio nei paesi anglosassoni veniva addirittura tenuto un micio nero sulle imbarcazioni per assicurarsi protezione in mare, mentre in Lettonia si pensa che i gattini neri appena nati preannuncino un buon raccolto.

Sognare un gatto nero: cosa significa?

Può anche capitare di sognare un gatto nero, ma qual è il significato del gatto nel sogno? Secondo alcune interpretazioni vedere un gatto nero in sogno indica la necessità di una maggiore di indipendenza e opposizione verso una qualcosa che riteniamo troppo soffocante.

Invece per altre interpretazioni, sognare un gatto nero indica un desiderio di connettersi ed aprirsi a una dimensione di mistero e inconscio.

Foto di apertura Eric Isselee © 123RF.com

Animali e cuccioli
SEGUICI