Un orfanotrofio per elefanti: la storia di Daphne Sheldrick

Notizia Notizia

Dame Daphne Marjorie Sheldrick è considerata una delle più importanti conservazioniste e ambientaliste per via della sua lunga attività di recupero e reinserimento di elefanti orfani in natura. 

Daphne Sheldrick occupa una posizione di rilievo tra le più importanti conservazioniste e ambientaliste della storia. 

Chi è Daphne Sheldrick

Nella sua lunga vita ha salvato centinaia di elefanti orfani, integrandoli in natura e arrivando a sviluppare un latte particolarmente nutriente in grado di sostituire quello delle madri.

Gli anni della formazione

Nata in Kenya nel 1934, Daphne Sheldrick è cresciuta in un ambiente ricco di animali selvatici e domestici che l'ha influenzata fortemente. Dopo aver frequentato la Nakuru Primary School e la Kenya High School, ottenne una borsa di studio per accedere al Cambridge School Leaving Certificate, ma rinunciò alla carriera universitaria perché decise di sposarsi con David Leslie William Sheldrick, divenuto a soli 28 anni fondatore del Warden of Tsavo, il più grande parco nazionale del Kenya.

L'attività a fianco del marito

Per oltre venticinque anni, Daphne si è occupata, assieme al marito, del recupero e del reinserimento in natura di centinaia di orfani di specie selvatiche diverse come elefanti, rinoceronti, bufali, zebre ma anche zibetti, manguste e uccelli. 

Il David Sheldrick Wildlife Trust

Nel 1977, dopo la morte del marito, Daphne Sheldrick fondò in suo onore a Nairobi, il David Sheldrick Wildlife Trust (DSWT) per proseguire l'opera di conservazione e protezione della fauna selvatica iniziata anni addietro. Il centro, situato all’interno del Parco nazionale dello Tsavo, è una sorta di orfanotrofio per animali che accoglie e salva ogni anno decine di cuccioli di elefante rimasti orfani a causa di bracconaggio e siccità. La struttura accoglie anche rinoceronti e altre specie animali tipiche della savana kenyota: qui gli animali vengono curati per poi essere reintrodotti in natura. Il centro, inoltre, gestisce squadre anti-bracconaggio, attua campagne contro il commercio di avorio e porta avanti, presso le comunità locali, programmi di sensibilizzazione sul valore della fauna.

L'invenzione di un latte speciale

Per aiutare i piccoli pachidermi a sopravvivere, la Sheldrick ha sviluppato e brevettato una speciale formula di latte a base di olio di cocco adatto ai cuccioli: è infatti molto difficile allattare artificialmente i piccoli elefanti, in quanto la composizione del latte materno cambia al variare della stazza e delle esigenze del cucciolo. Per ottenere questo latte particolare ci sono voluti oltre trent'anni di studio, ricerca e sperimentazione sulle elefantesse selvatiche.

Onorificenze

Grazie alla sua profonda conoscenza della psicologia animale e a una sincera empatia, Daphne Sheldrick è diventata fin da subito un punto di riferimento per la difesa e la protezione della biodiversità africana. Per il suo prezioso lavoro, Sheldrick ha ricevuto diverse onorificenze come un dottorato in Medicina e Chirurgia Veterinaria dall'Università di Glasgow nel 2000 e la promozione a "Dama comandante dell'Ordine dell'Impero britannico" nel 2006, direttamente dalle mani della regina Elisabetta II. Daphne Sheldrick si è spenta nel 2018 all'età di 83 anni, dopo una battaglia contro il cancro al seno, ma la sua eredità sopravvive ogni giorno nell'opera di protezione della fauna selvatica attuato dal David Sheldrick Wildlife Trust. 

Foto apertura: sheldrickwildlifetrust.org

Animali e cuccioli
SEGUICI