Mela Kanzi® in cucina: tutti gli abbinamenti

Guida Guida

Una mela versatile da gustare in piatti gourmet: Kanzi® si presta a tante preparazioni. Scopriamo tutti gli abbinamenti

Polpa compatta, buccia rossa, sfumature agrodolci: scoprite come cucinare la mela Kanzi® e saprete anche perché il suo nome significa “tesoro nascosto”!

Rossa, liscia e brillante, la Kanzi® (nome programmatico, che significa “tesoro nascosto”) ha caratteristiche straordinarie, che colpiscono tutti e cinque i sensi. Questa mela coltivata nelle valli dell’Alto Adige/Südtirol ha un sapore delicato, con note agrodolci e profumate che, al palato, risultano leggermente erbacee e ricordano appena il peperone verde. Inoltre ha una grande freschezza e, anche grazie alla sua polpa croccante, si presta a preparazioni sfiziose e fantasiose in cucina.

La mela Kanzi® è un ingrediente da scoprire e sperimentare per le ricette più svariate: per dare colore e croccantezza all’insalata o rendere più intrigante il risotto.

Si abbina meravigliosamente a secondi piatti di carne o pesce e, grazie al suo aroma, è caldamente consigliata per dolci e dessert.

Scoprite i suoi accostamenti più golosi!

Gli antipasti
Insalate o antipasti vegetariani che prevedono l’utilizzo di piselli, sedano e asparagi, con il loro aroma verde-erbaceo, sono molto adatti alla Kanzi®. Provatela insieme a questi ortaggi, leggermente cotta al vapore, o in un mix di finferli, scarola, arancia e rosmarino: vi conquisterà! Ce n’è anche per gli amanti del formaggio: sceglietene uno a pasta molle come l’halloumi e grigliatelo a fette insieme alla mela, alternando gli strati dei due ingredienti in una piccola torre tutta da gustare.

I primi piatti
Dal risotto, ai tagliolini, ai tortelli. La Kanzi® è perfetta in accompagnamento ad aromi come basilico fresco, timo o salvia: perché non provarla, ridotta a mousse, in un risotto alle erbe? I gourmand la apprezzeranno anche in piatti sofisticati come i tagliolini al cacao e crema di cipolle o usata come “ingrediente segreto” (tagliato a cubetti piccolissimi) all’interno di tortelli al ripieno d’anatra.

I secondi piatti di carne o pesce
La Kanzi® in abbinamento a carni come quelle del maiale e del vitello può dare vita ad arrosti e altre pietanze davvero speciali grazie al suo sapore delicatamente agrodolce, che esalta il gusto dell’ingrediente principale. Provate a cucinarla con il filetto di maiale, aggiungendo cavolo rosso e una spruzzata di vino bianco e aceto balsamico: sarà buonissima. Vale la pena sperimentare questa mela anche in accompagnamento al pesce. Le sue note aromatiche leggere non ne sovrasteranno il gusto delicato, ma riusciranno ad arricchirlo di sfumature sorprendenti. Qualche idea? Fatene un letto di fettine sottilissime su cui adagiare le capesante grigliate. Gusterete un piatto elegante, facile da preparare e davvero buono.

I dessert
Nella realizzazione dei dessert la Kanzi® gioca un ruolo da protagonista, sia nelle ricette classiche e tradizionali, sia in quelle più creative. Il suo utilizzo ideale è nello strudel o nell’intramontabile torta di mele (servita tiepida e rigorosamente accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia), ma è davvero squisita anche con il cioccolato. Qui il consiglio è di farne una composta da accompagnare a una golosa mousse al cioccolato fondente: un delizia per il palato!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI