Panko caratteristiche e usi del pangrattato giapponese

Guida Guida

Tutto quello che vorreste sapere su un ingrediente jolly della cucina giapponese. Cos’è il panko e come si usa.

Tutto quello che vorreste sapere su un ingrediente jolly della cucina giapponese. Cos’è il panko e come si usa.

Se amate la tempura – il cui significato, per chi non lo sapesse ancora, sta per fritto misto di verdure o pesce in pastella - forse, è proprio merito del panko, che la cucina giapponese vanta tra i suoi protagonisti. Ma cosa si nasconde dietro tale misterioso termine? Nulla di così eccezionale ma allo stesso tempo fondamentale per fritti croccanti, leggeri e per nulla unti.

Cos'è il panko

Che cos’è? Semplicemente il pangrattato giapponese. Probabilmente vi chiederete cosa abbia di diverso dal nostro: ebbene, si realizza esclusivamente con del pane giapponese bianco fresco e morbido. La differenza si nota già solo alla vista – è bianco e candido – ancora prima che al tatto (risulta leggero e quasi friabile).

Tale pangrattato fritto ci regala una croccantezza non comune nell’ambito della nostra cucina. Si presenta sotto forma di scaglie e non di briciole e, a differenza del comune pangrattato, non si frigge impregnandosi di olio, ma semplicemente si gonfia.

Foto: Bert Folsom © 123RF.com

Panko: come prepararlo in casa

Come fare il pane grattugiato in casa? La ricetta del panko giapponese è semplicissima. Procuratevi del pane in cassetta di ottima qualità. Il pane dovrà essere bianco, non aromatizzato, né integrale o ai cereali. Passatelo qualche minuto in forno caldo e, una volta che si sarà raffreddato ed avrà perso la propria intrinseca umidità, tritatelo con un mixer fino ad ottenere un composto grossolano ed omogeneo.

Nel caso in cui abbiate poca voglia di dedicarvi alla sua preparazione, sappiate che il panko si trova comodamente presso le più fornite catene di supermercati o nei negozi specializzati.

Come si usa il panko

L’utilizzo del panko giapponese è variegato. Se il suo impiego ideale è nella tempura, dove serve ad impanare salmone, gamberi, merluzzo ma anche melanzane, peperoni e zucchine, si può utilizzare per dare vita a diversi piatti fritti. La cotoletta con panko, ad esempio, è una prelibatezza, ma tale pangrattato può regalare una nota croccante anche a zuppe, vellutate, minestre e insalate. Sperimentate!

Foto apertura: Peter Hermes Furian © 123RF.com

Cucina e ricette
SEGUICI