Come si è svolta e quali conseguenze avrà la conferenza di Durban

Guida Guida

Quali sono gli effetti della Conferenza di Durban?  

Quali sono gli effetti della Conferenza di Durban?  

Nel dicembre 2011 si è svolta la Conferenza di Durban, un evento che nasceva per mettere a confronto le autorità di tutto il mondo sui temi ambientali.

Dopo Durban, cosa cambierà?

Durban avrebbe dovuto rappresentare un'evoluzione dei patti stabiliti dal Protocollo di Kyoto, che non tutti gli stati mondiali hanno sottoscritto, anche alla luce dell'evoluzione del riscaldamento globale e delle conoscenze scientifiche.

Durante la Conferenza di Durban è stata proposta la sottoscrizione di un protocollo condiviso e di lungo periodo ed è stata presentata la possibilità di rendere illegale la mancata sottoscrizione del nuovo protocollo o del protocollo di Kyoto.

Alcuni stati, quali la Cina, hanno aperto alla disponibilità di aderire ad un progetto del genere, ma solo dopo il 2020. Insomma, per il momento la possibilità di gesti concreti appariva limitata.

Così è stato, poiché i risultati della Conferenza di Durban prevedono azioni nei prossimi anni e non immediate.

Provvedimenti dal 2020, e prima?

Infatti dal 2013 e fino al 2017 si lavorerà ad un nuovo protocollo condiviso, che dovrebbe essere attivo dal 2020. Si teme che i provvedimenti presi attraverso questa "road-map" ambientale siano insufficienti perché troppo tardivi rispetto all'espansione delle attività umane, in particolare nei Paesi che si stanno sviluppando in modo molto veloce.

Alla luce dei risultati, che molti gruppi ambientalisti hanno giudicato insufficienti, è ancora più importante che ciascuno di noi faccia la propria parte, con azioni quotidiane efficaci per la conservazione dell'ambiente: partiamo ad esempio dalla raccolta differenziata!

Cosa fare contro i mutamenti climatici

I risultati della Conferenza di Durban non ci soddisfano? L'unione fa la forza, iscriviamoci ad un'Associazione ambientalista tra le tante storiche e riconosciute e facciamo pressione per cambiare le cose!

Ecologia e ambiente
SEGUICI