Come diventare Guardia Ecologica Volontaria

Guida Guida

Se vuoi proteggere in maniera concreta l’ambiente e il territorio, perché non diventi una guardia ecologica volontaria? Scopri come salvaguardare l’ambiente.

Se vuoi proteggere in maniera concreta l’ambiente e il territorio, perché non diventi una guardia ecologica volontaria? Scopri come salvaguardare l’ambiente.
Ti potrebbero interessare

Se nutri un forte rispetto e interesse per la natura ed il territorio in cui vivi e sei pronto ad attivarti in maniera concreta per tutelarli, hai mai pensato di diventare una guardia ecologica volontaria?

Le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) svolgono in modo volontario e gratuito un servizio di tutela dell'ambiente.

Rispetto alle guardie volontarie delle associazioni ambientali o zoofile sono istituite con leggi regionali e sono alle dipendenze delle Amministrazioni Provinciali, a volte sono anche affiliate alla Protezione Civile.
Le regioni che hanno attivato il servizio di vigilanza ecologica sono Calabria, Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Puglia, Sicilia, Campania, Molise.
Le GEV sono operative su tutto il territorio verde cittadino ma anche nelle aree non verdi dove sussiste un forte degrado ambientale.

Le GEV si impegnano a vigilare e controllare il territorio, censendo i siti interessati da abbandono abusivo di rifiuti, realizzando periodiche campagne di misurazione del livello dell’acqua della falda acquifera, realizzando di percorsi botanici nei parchi cittadini e collaborando con le autorità competenti per la raccolta di dati e informazioni relative all'ambiente e per il monitoraggio di elementi infestanti.

L’attività delle GEV risulta fondamentale nelle operazioni di pronto intervento e di soccorso in caso di emergenza o di disastro ambientale.

Oltre a svolgere tali attività le GEV sono impegnate anche nell’informare, educare e sensibilizzare alle tematiche ambientali la cittadinanza e in particolare le scolaresche.

Solitamente si richiede un impegno mensile di almeno 14 ore da distribuire negli orari previsti dall’Ordine di Servizio secondo le esigenze stabilite dall'Ente organizzatore e le disponibilità della Guardia.

Per diventare Guardie Ecologiche Volontarie bisogna essere maggiorenni, essere cittadini italiani o di altri stati membri dell'Unione europea, godere dei diritti civili e politici, non avere subito condanne penali definitive e possedere i requisiti fisici e morali per essere idonei al servizio.

È necessario poi frequentare un corso formativo della durata di circa tre mesi, effettuare l'addestramento pratico e superare un esame abilitante davanti ad una Commissione regionale. Dopo aver conseguito la nomina a Guardia Particolare Giurata si può iniziare ad esser operativi sul territorio.

Dunque che aspetti? Se ti sta a cuore il benessere dell’ambiente, quest’attività di volontariato fa proprio al caso tuo.


Foto © Adam Gregor - Fotolia.com
 

Quanti GEV ci sono?

Le guardie ecologiche volontarie attive in Italia sono oltre 6.000, delle quali circa 2.700 nella sola Lombardia.
 

Ecologia e ambiente
SEGUICI