News

La città di Lahti in Finlandia è la capital green d'Europa 2021

Non paga di essere da anni riconfermata come lo Stato più felice del mondo, la Finlandia per il 2021 si aggiudica anche il riconoscimento per la sua Lahti, proclamata European Green Capital 2021.

Non paga di essere da anni riconfermata come lo Stato più felice del mondo, la Finlandia per il 2021 si aggiudica anche il riconoscimento per la sua Lahti, proclamata European Green Capital 2021.

La piccola cittadina di Lahti si trova a circa centro chilometri a nord est di Helsinki, nella regione dei laghi, nella baia del Vesijärvi. E' la città più piccola d’Europa e, in particolare del Nord Europa, ad aver mai vinto il premio, diventando oggi un nuovo modello di sostenibilità. Anche se si trova in un Paese che ha fatto del green una delle sue principali vocazioni. La piccola Lahti, con solo 120 mila abitanti, è un luogo dove la sostenibilità è la parola d’ordine. Infatti, oltre ad aver bandito completamente il carbone, Lahti con più del 99% dei rifiuti domestici riciclati può a buon titolo intitolarsi "pioniera dell'economia circolare". Inoltre, è la città riscaldata unicamente con combustibile riciclato e legno locale certificato e può vantare una riduzione dell’emissioni di gas serra del 70% rispetto ai livelli del 1990.

Sport estivi e invernali, Lahti è la meta perfetta 

E ora che possiamo anche tornare a sognare mete lontane per le vacanze estive, un’occhiata ai voli per la Finlandia è assolutamente consigliabile. Lahti, infatti,  è anche la meta perfetta per una vacanza rigenerante, di sport e natura: dove praticare kayak, nuoto e trekking nelle stagioni più calde e tutti gli sport invernali - tra piste da sci in mezzo alla foresta, escursioni con le ciaspole, pesca sul ghiaccio, sci di fondo e alpino, snowboard, safari con gli husky, pattinaggio – con la neve e il ghiaccio. Con migliaia di chilometri di sentieri da esplorare, la zona dove si trova Lahti - alle porte del lago Päijänne, il secondo più grande della Finlandia e sede del parco nazionale omonimo - è perfetta anche per andare in bicicletta tutto l'anno, inverno compreso, anche perché le piste ciclabili sono sempre tenute in perfetto stato anche per permettere la mobilità sostenibile con le temperature più rigide.

Sport al lago Paijanne in FinlandiaFoto: Elena Noeva/123RF

I sette campionati mondiali di sci nordico

Ma non è tutto. Con il record di sette campionati mondiali di sci nordico FIS ospitati, Lahti è affermata a livello internazionale come città degli sport invernali ed ha già ospitato sette campionati mondiali di sci nordico Fis (Federazione internazionale sci). In occasione dell’apertura dei Fis Nordic Ski World Cup Lahti Ski Games lo scorso 22 gennaio e nell’ambito delle iniziative intraprese come Green Capital, sono stati introdotti i “City Skis”, kit proposti in prestito gratuito che consentono di sciare, per esempio, vicino alla piazza del mercato. Un'iniziativa nata dall’idea che le persone possano prendere in prestito gli sci della città per spostarsi, proprio come le biciclette e altri mezzi di trasporto condivisi. Un’idea vincente che permette di spostarsi liberamente attrezzati ad hoc anche contro il freddo.

Che cosè il riconoscimento European Green Capital

Lahti si è aggiudicata il premio di Capitale verde europea 2021 il 20 giugno 2019, in Norvegia, quando la giuria internazionale ha deciso all’unanimità di conferire il premio di Capitale verde europea alla città finlandese che ha poi ricevuto quindi un incentivo finanziario di 350.000 euro per organizzare le attività connesse all’iniziativa.

"Il titolo di Capitale verde europea 2021 comporta moltissime responsabilità, poiché la città che lo vince diventa automaticamente un modello di riferimento per tutte le altre città europee", Karmenu Vella, commissario europeo per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca.

La prima volta della Finlandia

Lahti è la prima Capitale verde europea situata nella regione artica: area soggetta al riscaldamento globale due volte più velocemente rispetto alla media mondiale. La giuria ha elogiato l’impegno della città finlandese in campo ambientale e il suo piano d’azione accelerato per conseguire l’obiettivo delle zero emissioni entro il 2025. Riuscendoci, Lahti anticiperebbe di dieci anni l’obiettivo nazionale finlandese del 2035 e di 25 la strategia europea per il 2050.

D'altra parte, il motto della città, "Soluzioni locali, impatto globale", sottolinea come i suoi programmi e le sue iniziative all’avanguardia possano essere facilmente replicate in tutta Europa. Ad esempio, a Lahti è nata la prima orchestra sinfonica a zero emissioni di tutto il mondo, mentre la squadra di hockey su ghiaccio cittadina, Lahti Pelicans, ha l’obiettivo di diventare una delle prime compagini sportive del pianeta a impatto zero sul clima.

Inoltre il progetto CitiCAP  ha sviluppato la prima app della storia sullo scambio di quote di emissioni a livello personale, che premia i cittadini che decidono di andare a piedi, usare la bicicletta o prendere i mezzi pubblici per ridurre la propria impronta di carbonio.
Tra i progetti di base avviati a Lahti ci sono anche quelli atti a promuovere il riutilizzo e la condivisione degli spazi pubblici che possono poi essere affittati.  La città riesce a recuperare almeno il 97 % dei propri rifiuti domestici, grazie a un sistema di gestione e a un piano di recupero energetico di altissima qualità. Ad aprile di quest’anno, Lahti ha inoltre portato a termine una transizione energetica di fondamentale importanza, interrompendo completamente l’utilizzo del carbone. Al momento, sta spendendo circa 180 milioni di euro in un impianto bioenergetico ecocompatibile.

>>Leggi anche: Anna Baerbock, ecco chi è la leader ambientalista che punta alla cancelleria tedesca

Foto di apertura Tatiana Savvateeva © 123RF.com