Vivere eco

Fast Fashion: ecco perché fa male all'ambiente (e non solo)

I capi dei marchi di fast fashion costano poco, sono di bassa qualità e rappresentano un pericolo per l'ambiente. Ecco perché.

Fast fashion è la moda veloce, quella che asseconda le tendenze del momento e le immette sul mercato il più velocemente possibile, almeno fino alla tendenza successiva.

Sono tanti i marchi che hanno adottato la filosofia fast (o usa e getta), tutti accomunati da prezzi economici e da una bassa qualità

Questo atteggiamento sta severamente danneggiando anche l'ambiente.

La moda è la seconda industria più inquinante, dopo il settore petrolifero: circa il 5% delle discariche mondiali, infatti, sono caratterizzate da tessuti scartati.

Non solo. La produzione di poliestere, il materiale più utilizzato dalle aziende di fast fashion, comporta l'emissione di CO2, ossido di zolfo e altri gas, tutti dannosi per l'ambiente. 

Negli ultimi tempi, però, qualcosa è cambiato. Anche le aziende fast fashion stanno cercando di trovare soluzioni, come incoraggiando le persone a riciclare indumenti e proponendo vestiti realizzati con materiali naturali.

Guarda il video per saperne di più.