Prima delusione d'amore: come aiutare tua figlia ad affrontarla

Guida Guida

Impossibile salvare le proprie figlie dalle delusioni d'amore. Le si può però aiutare a passarvi attraverso, arrivando in fondo più forti e consapevoli: ecco qualche consiglio per chi sta vivendo una situazione simile.

Impossibile salvare le proprie figlie dalle delusioni d'amore. Le si può però aiutare a passarvi attraverso, arrivando in fondo più forti e consapevoli: ecco qualche consiglio per chi sta vivendo una situazione simile.
Ti potrebbero interessare

Le delusioni d’amore sono purtroppo inevitabili: si tratta di momenti che segnano per sempre la vita di un adolescente e che, allo stesso tempo, concorrono a formarlo, insegnando ad affrontare e gestire il dolore e la sofferenza.

Superare una delusione d’amore, come insegnano le frasi di letteratura che sul tema hanno consumato fiumi d’inchiostro, o le serie tv consigliate e a tema, può rivelarsi difficilissimo: ogni adolescente dovrà affrontare questo momento difficile con tutte le risorse che ha a disposizione, che non sono solo caratteriali.


Delusioni d'amore: come aiutare i propri figli

I genitori, in particolare le mamme quando si tratta di figlie femmine, devono muoversi con attenzione, cercando di rispettare la privacy della figlia e, allo stesso tempo, di farsi sentire presenti e disposte ad ascoltare, consolare e consigliare. Le adolescenti infatti spesso si chiudono in se stesse, ritenendo che le madri non possano capire, e usano il silenzio come un’arma creando un muro all’apparenza invalicabile.


Non minimizzare

Le porte delle camerette, sino a poche settimane prima spalancate, iniziano a chiudersi a chiave, le risposte diventano più brusche e telegrafiche, le occhiaie sotto gli occhi più pronunciate. E la tendenza, da parte dei genitori, potrebbe essere quella di minimizzare e liquidare la delusione d’amore con leggerezza, invitando la figlia a “non pensarci più, ne troverai un altro, sono ragazzate”. Nulla di più sbagliato, perché l’adolescente potrebbe sentirsi non soltanto incompresa, ma anche poco importante non solo per l’amato ormai perduto, ma anche per la persona che dovrebbe apprezzarla e volerle bene incondizionatamente: la mamma.

cuore in gabbia

Foto Weerapat Kiatdumrong © 123RF.com

Ascolto e comprensione per stimolare il dialogo

Il modo migliore per aiutare una figlia a superare una delusione d’amore è quindi quello di essere disponibili. All’ascolto, al dialogo, alla sopportazione, anche alla frustrazione nel vedere i propri tentativi di avvicinarsi rifiutati. Mettersi nei panni dell’adolescente, ricordarsi di com'eravamo alla loro età, può aiutare a capire che ciò che in età adulta potrebbe essere una sciocchezza, durante l’adolescenza assume i contorni della tragedia.


Non giudicare né imporre il proprio punto di vista

Un’altra tendenza diffusa e frequente è quella di dare giudizi o imporre il proprio punto di vista: “lui non valeva niente”, “ti stai disperando per niente”, “hai sbagliato a fare così”, “dovresti comportarti così”. Anche qui, sbagliato: stare vicini non significa sostituirsi, e non c’è nulla che una madre possa fare per impedire alla figlia di passare attraverso la sofferenza.


Rafforzare il legame attraverso il tempo di qualità

Un valido aiuto per creare un dialogo, e aiutare una figlia in crisi, può arrivare dallo svago: proporre di fare cose divertenti insieme, come un cinema, una sessione di shopping, una giornata in spiaggia, aiuterà l’adolescente a svagarsi e a sentirsi meno sola, e rafforzerà il legame e l’intimità tra madre e figlia facilitando sfoghi e confronti futuri.

Foto di apertura Anna Bizoń © 123RF.com

Genitori e bambini
SEGUICI