Gravidanza

Ansie da gravidanza: come affrontarle perché l'attesa sia davvero "dolce"

La gravidanza è un momento speciale: ecco allora qualche consiglio per allontanare l'ansia e viverla al meglio.

La gravidanza è un momento speciale: ecco allora qualche consiglio per allontanare l'ansia e viverla al meglio.

Per qualsiasi donna essere incinta è sinonimo di un grande cambiamento.

Un cambiamento così radicale che delle volte può indurre le donne a reagire con timore davanti alle trasformazioni delle proprie abitudini.

Come fare dunque per vivere in serenità e senza ansia la gravidanza?

Ecco qualche suggerimento utile. 

  • Considerare come priorità il benessere del proprio corpo, a livello fisico ma soprattutto a livello psicologico, anche perché sembra che il feto abbia già allo stato embrionale una propria realtà psichica condizionata dagli stati d’animo della madre, che con grandi probabilità potrà influenzare la sua vita futura. Cercare di vivere la propria gravidanza con serenità sarà la premessa della salute del nascituro che dormirà e mangerà meglio ed inoltre contrarrà in minor misura infezioni e malattie.
  • Tenere a bada l'ansia relativa allo stato di salute del feto. In effetti, soprattutto nel primo trimestre di gestazione, le inquietudini sono legate al fatto che il corpo non permette ancora di far sentire la presenza del feto e le probabilità di aborto spontaneo sono medio-alte. Il consiglio è di parlare con persone esperte, in modo da esprimere le proprie paure e non sentirsi giudicate. Una gravidanza supportata da personale esperto in grado di dissolvere ogni dubbio è un modo per rasserenarsi e trovare risposte adeguate.
  • Confrontarsi con altre donne che hanno vissuto o stanno vivendo la stessa esperienza può aiutare a vivere meglio la dolce attesa, per questo si consiglia di partecipare ai corsi preparto o di psicoprofilassi o a gruppi di ascolto. Gli esperti medici e psicologi che organizzano corsi di psicoprofilassi e le altre donne partecipanti, che stanno vivendo le stesse sensazioni e le stesse emozioni, possono essere un valido appoggio per sbarazzarsi insieme delle proprie ansie ed allo stesso tempo aiutare nella propria crescita personale. Il web inoltre potrebbe essere un ottimo strumento di supporto psicologico grazie alle possibilità che offre per approfondire ciò che ci interessa. Ci sono inoltre siti e blog focalizzati sul tema della gravidanza che danno la possibilità di confrontare la propria esperienza con altre donne. Un esempio? Il sito www.mammaoggi.it dove le donne possono scambiarsi consigli e suggerimenti. 
  • Effettuare regolarmente visite ed esami, inoltre, permette alla mamma di tenere a bada l'ansia relativa al benessere della gravidanza.
  • Coinvolgere il proprio compagno affinché non si senta escluso dal rapporto speciale che mamma e bambino cominciano a instaurare quando il piccolo è ancora nella pancia. Parlare delle proprie preoccupazioni con il partner, inoltre, diminuisce lo stato d’ansia materno e favorisce un’attitudine positiva riguardo il parto ed il ruolo di genitore.

Credit @ Romolo Tavani - Fotolia.com