Pericoli di Tik Tok: i consigli ai bambini e ai ragazzi per usarlo senza rischi

Guida Guida

L'app di origini cinesi è sempre più popolare tra i più giovani, che non sono sempre consapevoli dei rischi che può nascondere: ecco qualche consiglio per aiutarli a usarla in tutta sicurezza.

L'app di origini cinesi è sempre più popolare tra i più giovani, che non sono sempre consapevoli dei rischi che può nascondere: ecco qualche consiglio per aiutarli a usarla in tutta sicurezza.
Ti potrebbero interessare

Video brevi, brevissimi, corredati da musica e coreografie. Tik Tok è il social del momento, soprattutto tra gli adolescenti, e mentre influencer come Chiara Ferragni o politici come Matteo Salvini iniziano - con risultati decisamente differenti - ad affacciarsi a questo mondo nell’ultimo periodo, per moltissimi ragazzi si tratta di una dimensione conosciuta, amata e utilizzatissima.

Il fatto che Tik Tok venga utilizzato principalmente da giovanissimi, però, non significa che sia privo di rischi. Anzi: la generazione Z la utilizza per dare sfogo alla propria creatività, senza rendersi conto del fatto che tutto che ciò che condivide finisce in una dimensione dove i contenuti restano cristallizzati e alla mercé del mondo. La consapevolezza, dunque, deve essere alla base dell’utilizzo di questo social che fa divertire e diverte, ma che è pur sempre un’immersione nell’universo dei più giovani.

Che cosa devono fare, dunque, i genitori per aiutare i figli a utilizzare Tik Tok in totale sicurezza? Innanzitutto, spingerli alla sincerità: va bene aprire un profilo, a patto di avvisare mamma e papà che è stato fatto. Soprattutto perché l’età minima per l’iscrizione all’app è di 13 anni, e sono proprio i genitori che, prima, devono autorizzarla.

Il secondo consiglio riguarda in generale la privacy: insegnare ai figli a eliminare ogni riferimento personale sia dai video sia dal nome utente (la propria scuola o il proprio indirizzo, per esempio) e a non condividere cose private, disattivando la localizzazione dalle impostazioni. Anche la password per entrare nell’account deve essere scelta con attenzione, evitando chiavi troppo semplici che potrebbero consentire a qualche malintenzionato di “rubare” il profilo e l’identità.

Infine, sensibilizzazione e responsabilizzazione: Tik Tok può apparire divertente e innocuo, ma è un social network a disposizione di milioni di persone che hanno accesso a dati e foto. Mai condividere qualcosa all’insaputa di altri - per esempio, foto o video di amici che non sono a conoscenza della destinazione delle immagini e potrebbero non essere d’accordo - né materiale che potrebbe ferire o mettere in imbarazzo qualcuno. Di ciò che si pubblica si è responsabili direttamente, ed è importante che questo concetto venga compreso il prima possibile.

Genitori e bambini
SEGUICI