Neonati

Allattamento al seno: i preziosi consigli dei neonatologi

Lo dicono i pediatri, lo affermano i neonatologi e lo consiglia caldamente anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità: l'allattamento esclusivo al seno è fortemente raccomandato fino ai sei mesi di vita del bebè, con la possibilità di proseguire ad allattare sino a quando mamma e bambino ne sentano la necessità.

Lo dicono i pediatri, lo affermano i neonatologi e lo consiglia caldamente anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità: l'allattamento esclusivo al seno è fortemente raccomandato fino ai sei mesi di vita del bebè, con la possibilità di proseguire ad allattare sino a quando mamma e bambino ne sentano la necessità.

Allattare è un gesto naturale, ma non per questo è poco sfidante: dopo il parto e la gioia di stringere fra le braccia il proprio bambino per la prima volta, quello dell'allattamento è uno dei primi, grandi traguardi che la neomamma raggiunge insieme al proprio bebè. 

Per aiutare tutte le mamme ad affrontare l'allattamento con serenità, la Società Italiana di Neonatologia (SIN) ha messo a punto un vademecum ricco di consigli sul tema. 

Guida all'allattamento al seno: i consigli della Società Italiana di Neonatologia

Il latte materno è preziosissimo e rappresenta il nutrimento ideale per un neonato. Favorire l'allattamento al seno, quindi, è e deve essere una priorità: lo sa bene la Società Italiana di Neonatologia che, infatti, ha messo a punto una guida pratica e puntuale dedicata a tutte le neomamme. 

Scopriamo di più e facciamo tesoro di questi preziosi consigli.

I consigli della società italiana di neonatologia

L'importanza del contatto pelle-pelle per favorire l'allattamento al seno

Chiamato anche bonding neonatale, il contatto pelle-pelle tra neonato e mamma è fondamentale per favorire l’attaccamento e, di conseguenza, l'allattamento al seno: deve essere favorito subito dopo la nascita, direttamente in sala parto. 

La vicinanza tra mamma e bebè è infatti uno stimolo importantissimo all'allattamento ed è altresì fondamentale per fare in modo che il neonato riceva il colostro, ovvero il primo liquido secreto dal seno materno, le cui proprietà hanno valore inestimabile per la salute del bebè. Se l'ospedale nel quale partorisci non lo prevede, chiedi se puoi praticare il cosiddetto rooming-in, la possibilità che tuo figlio possa stare in stanza con te fin dal primo momento.

La corretta posizione per allattare al seno

La corretta posizione per allattare al seno

Favorire l'allattamento al seno significa anche assumere una posizione corretta durante la poppata. Il bebè deve necessariamente stare a contatto con il corpo della mamma e la sua bocca dovrà coprire non solo il capezzolo, ma anche l'areola. 

Il bimbo sarà correttamente attaccato al seno se durante la poppata le sue labbra sono ben visibili e rivolte all'esterno. Durante la poppata non dovrebbe fare il cosiddetto rumore dello schiocco. Se avete problemi a far attaccare al seno il vostro bambino potete chiedere la consulenza di un'ostetrica o di un esperto di allattamento, che sapranno darvi consigli preziosi al fine di favorire la nutrizione naturale del bebè.

Allattamento a richiesta: sì o no?

Nel corso degli anni è molto cambiato l'approccio all'allattamento al seno. Se qualche decennio fa si stabilivano orari precisi per allattare (ogni 3-4 ore), oggi si tende maggiormente a favorire il cosiddetto allattamento a richiesta, ovvero la possibilità di attaccare al seno il bebè ogni qualvolta quest'ultimo lo richieda. 

Certo, per la mamma è decisamente stancante (soprattutto all’inizio), ma per il bambino è meno stressante, perché eviterà i cosiddetti "pianti da fame", molto frequenti con l'allattamento a orario. Un bebè sa autoregolarsi sia in quanto all'orario della poppata sia riguardo alla durata di quest'ultima. 

In generale una poppata può considerarsi finita quando il neonato si stacca dal seno in modo spontaneo.

Ho latte a sufficienza?

Una delle maggiori preoccupazioni delle mamme è, giustamente, volta alla quantità di latte prodotta: sarà sufficiente a sfamare il piccolo? In generale i neonatologi sono concordi nell'affermare che se un bimbo cresce regolarmente, fa la pipì e la cacca senza troppi problemi significa che tutto sta andando per il meglio.

Le mamme possono quindi abbandonare (finalmente!) la doppia pesata, oggi considerata un'inutile fonte di stress. 

Cosa NON fare mentre si allatta al seno

Allattare al seno significa dover tenere a mente qualche piccolo accorgimento in quanto a stile di vita. Il latte materno è infatti prodotto dal corpo della mamma, il cui comportamento - per questo motivo - dovrebbe sottostare a qualche piccola regola.

La prima, fra tutte, è il fumo: mentre si allatta, la mamma dovrebbe astenersi dal fumare. Il fumo di sigaretta, infatti, riduce la produzione di latte, la cui qualità sarebbe inoltre modificata dalle sostanze contenute nella sigaretta.

Stessa cosa per gli alcolici: ne è consentito un consumo molto limitato perché l'alcool, oltre a inibire la montata lattea, passa nel latte provocando sedazione, vomito e diarrea nel neonato. 

Le donne che allattano, inoltre, non dovrebbero sottoporsi a nessun regime ipocalorico: la dieta può essere tranquillamente rimandata, così come le rinunce dal punto di vista alimentare. Allo stesso modo non bisogna fare l’errore opposto: non è necessario mangiare per due. Per produrre abbastanza latte sono sufficienti 500 kcal in più al giorno.

Si può usare il ciuccio mentre si allatta?

Ciuccio sì, ciuccio no? L'uso del ciuccio, soprattutto all'inizio, può essere una pericolosa interferenza all'allattamento al seno. Si può introdurre, consigliano gli esperti, come elemento consolatorio solo dopo il primo mese di vita, quando ormai l'allattamento al seno può considerarsi ben avviato. 

In estrema sintesi possiamo concludere dicendo che l'allattamento al seno fa bene al bambino, ma fa bene anche alla mamma che, consapevole dei benefici del latte materno, si sentirà più motivata a portare avanti - nonostante le possibili e iniziali difficoltà - un atto naturale e pieno d'amore. Buon allattamento a tutte!