Come funziona il Bonus Mobilità per bici e monopattini

Chi può utilizzarlo, a quanto ammonta, per quali acquisti può essere usato e come ottenerlo. Le cose da sapere sul buono che vuole favorire gli spostamenti green in città.

Ti potrebbero interessare

La necessità di modificare le modalità di spostamento nelle grandi città, in linea con la regola del distanziamento sociale, hanno spinto il Governo a inserire nel Decreto Rilancio anche un sostegno alla mobilità green, fondamentale nella ripresa post-Covid. Ecco le cose da sapere sul cosiddetto Bonus Mobilità.

Bonus Mobilità: Chi può utilizzarlo

Secondo il testo del decreto, possono accedere al bonus tutte le persone maggiorenni residenti in capoluoghi di Regione e di Provincia, Città metropolitane oppure Comuni con una popolazione superiore a 50.000 abitanti. I residenti dei municipi più piccoli sono esclusi in quanto la misura punta a contenere il traffico nelle grandi città, destinato ad aumentare a causa della limitata efficienza del trasporto pubblico.

Bonus Mobilità: A quanto ammonta

Il bonus, utilizzabile per un solo acquisto, è pari al 60% della spesa effettuata ed ha un valore limite di 500 euro. In pratica, per ottenere interamente questa cifra occorre fare un acquisto del valore di almeno 833 euro (pagandone 333), mentre ad esempio per una bicicletta da 400 euro, il buono sarà di 240 euro.

Bonus Mobilità: Per quali mezzi può essere usato

Il Bonus Mobilità può essere usato non solo per l’acquisto di biciclette tradizionali, ma anche di e-bike e, dunque, di bici a pedalata assistita. Si può utilizzare inoltre per «veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture»: il bonus, insomma, sarà valido anche per i servizi di bike e scooter sharing.

Bonus Mobilità: Come ottenerlo

Il bonus è retroattivo al 4 maggio e potrà essere utilizzato per acquisti effettuati fino al 31 dicembre 2020. Come spiegato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, «per ottenere il contributo basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà online, accedere tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) sull’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’Ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale».

Bonus Mobilità: Rottamazione

Durante tutto il 2021, i soli residenti nei Comuni interessati da procedure di infrazione UE per la qualità dell’aria (ovvero con la più alta concentrazione di smog) riceveranno un bonus per la rottamazione, pari a 1.500 euro per ogni autovettura e a 500 euro per ogni motociclo. Tale cifra potrà essere spesa, nei tre anni successivi, per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico locale e regionale, biciclette anche a pedalata assistita, veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica.  

Foto apertura: Jozef Polc -123RF

Hobby e tempo libero
SEGUICI