Golden Globe 2019: le serie tv vincitrici (da vedere subito)

Classifica Classifica

Da 'Il metodo Kominsky' a 'Killing Eve': le serie tv premiate durante i Golden Globe che vale assolutamente la pena seguire quest’anno.

Si è svolta a Beverly Hills, domenica 6 gennaio, la 76° edizione dei Golden Globe, la cerimonia che, come ogni anno, assegna premi e riconoscimenti ai migliori film e alle migliori serie tv della stagione.

Tanti i vip che hanno calcato il tappeto rosso per l’occasione, ma solo in pochi sono tornati a casa con la statuetta tanto ambita! Chi sono stati i vincitori di questa serata così importante? Partiamo dalle serie tv!

Da “The Americans” a “Il metodo Kominsky”: ecco 8 serie tv premiate durante i Golden Globe da vedere assolutamente!

8. The Americans

Si è aggiudicato il premio di “migliore serie tv drammaticaThe Americans, la serie americana ambientata negli anni’80 che racconta una storia di spionaggio ai tempi della guerra fredda. Protagonisti dello show due ufficiali del KGB che vivono in Virginia e fingono di essere una normale coppia con figli e il loro vicino di casa, un agente dell’FBI.

7. Il metodo Kominsky

Ha vinto nella categoria “miglior serie comedy o musical” e ha regalato a Michael Douglas la statuetta come “migliore attore in una serie comedy o musical”, Il metodo Kominsky, una serie esilarante che ripercorre la vita di Sandy, un attore di successo che dopo un periodo d’oro si reinventa come maestro di recitazione a Hollywood.

6. American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace

Due le statuette vinte da American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace: quella come “migliore miniserie o mini film per la tv” e quella che ha incoronato Darren Criss come “migliore attore di mini film”. La serie, che appassiona il pubblico con storie legate a famosi casi di cronaca nera, nella sua seconda stagione si è dedicata proprio all’omicidio del famoso stilista italiano e il successo è stato planetario.

5. Bodyguard

Tra le serie tv vincitrici da vedere anche Bodyguard, che ha fatto vincere a Richard Wadden la statuetta come “miglior attore in una serie drammatica”. La serie ripercorre le vicende di un ex veterano di guerra che soffre di un disturbo post-traumatico e che lavora come agente di polizia, a protezione di un Ministro dell’interno di cui disprezza tutto.

4. Killing Eve

Ha garantito a Sandra Oh (l’indimenticabile Cristina di Grey’s Anatomy) il premio come “migliore attrice in una serie drammatica”, Killing Eve, la serie tv ispirata dai romanzi di Villanelle di Luke Jennings che racconta la storia di una funzionaria dell’MI5 e quella di un’omicida sociopatica legate da un rapporto molto particolare…

3. La Fantastica signora Maisel

Da vedere subito anche La Fantastica signora Maisel, la serie targata Amazon che ha fatto guadagnare alla sua protagonista, Rachel Brosnnahan, la statuetta come “migliore attrice in serie comedy o musical”. Le vicende di Midge che conduce una vita tranquilla a New York e improvvisamente si trova ad affrontare delle difficoltà e a muovere i primi passi nel mondo del cabaret hanno appassionato pubblico e critica.

2. Escape at Dannemora

Molto appassionante Escape at Dannemora, la miniserie che racconta la fuga dal carcere di due detenuti del Clinton Correctional Facility e che ha garantito a Patricia Arquette il premio di “miglior attrice di mini film”.

1. A Very English Scandal

Premiata ai Golden Globe 2019 grazie a Ben Mishaw che ha vinto la statuetta come “miglior attore non protagonista di serie, mini serie o film per la tv”, A Very English Scandal, la serie tv, interpretata tra gli altri da un bravissimo Hugh Grant, che racconta lo scandalo che ha investito il politico inglese Jeremy Thorpe.

Foto: LaPresse

Hobby e tempo libero
SEGUICI