Le 10 canzoni di Franco Battiato che ci sono rimaste nel cuore

Classifica Classifica

Da “La cura” a “Centro di gravità permanente”: ecco una top ten con le 10 canzoni di Franco Battiato più belle in assoluto.

Ti potrebbero interessare

Chi non ha mai sognato di assistere anche solo una volta nella vita a un concerto di Battiato! Classe 1945, nato in provincia di Catania, Franco Battiato è uno dei cantanti italiani più talentuosi di sempre. Cantautore e musicista, ha iniziato la sua carriera, grazie a Giorgio Gaber, negli anni ’60 e da quel momento non si è più fermato e ha sfornato un successo dopo l’altro.

Con la sua musica ha fatto ballare ed emozionare intere generazioni e le sue canzoni iconiche rimarranno eterne.

Quali sono le più belle? In realtà sono così tante che è difficile selezionarne solo alcune. Noi ci abbiamo provato e in questa classifica abbiamo scelto 10 delle nostre preferite. Ecco quali sono!

10. La cura

Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie
Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo
Dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai
Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore
Dalle ossessioni delle tue manie
Supererò le correnti gravitazionali
Lo spazio e la luce per non farti invecchiare
E guarirai da tutte le malattie
Perché sei un essere speciale
Ed io, avrò cura di te
”.

9. Centro di gravità permanente

Una vecchia bretone
Con un cappello e un ombrello di carta di riso e canna di bambù
Capitani coraggiosi
Furbi contrabbandieri macedoni
Gesuiti euclidei
Vestiti come dei bonzi per entrare a corte degli imperatori
Della dinastia dei Ming
Cerco un centro di gravità permanente
Che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente
Avrei bisogno di
Cerco un centro di gravità permanente
Che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente
Over and over again
”.

8. Cuccurucucù

Le serenate all'istituto magistrale
Nell'ora di ginnastica o di religione
Per carnevale suonavo sopra i carri in maschera
Avevo già la luna e urano nel leone
"Il mare nel cassetto"
"Le mille bolle blu"
Da quando sei andata via non esisto più
"Il mondo è grigio il mondo è blu"
Cuccurucucu paloma
Ahia-ia-ia-iai cantava
Cuccurucucu paloma
Ahia-ia-ia-iai cantava
L'ira funesta dei profughi afgani
Che dal confine si spostarono nell'Iran
Cantami o diva dei pellerossa americani
Le gesta erotiche di Squaw "pelle di luna

Le penne stilografiche con l'inchiostro blu
La barba col rasoio elettrico non la faccio più
Il mondo è grigio il mondo è blu
".

7. Voglio vederti danzare

Voglio vederti danzare
Come le zingare del deserto
Con candelabri in testa
O come le balinesi nei giorni di festa
Voglio vederti danzare
Come i dervishes turners che girano
Sulle spine dorsali
O al suono di cavigliere del Katakali
E gira tutto intorno alla stanza mentre si danza, danza
E gira tutto intorno alla stanza mentre si danza
”.

6. Torneremo ancora

Un suono discende da molto lontano
assenza di tempo e di spazio
nulla se crea, tutto si trasforma
la luce sta nell'essere luminoso
irraggia il cosmo intero
cittadini del mondo cercano una terra senza confine
la vita non finisce e come sonno il sonno
la nascita è come il risveglio
finchè non saremo liberi
torneremo ancora

5. Insieme a te non ci sto più

Insieme a te non ci sto più
Guardo le nuvole lassù
Cercavo in te la tenerezza che non ho
La comprensione che non so
Trovare in questo mondo stupido
Quella persona non sei più
Quella persona non sei tu
Finisce qua chi se ne va che male fa
Io trascino negli occhi
Dei torrenti d'acqua chiara
Dove io berrò
Io cerco boschi per me
E vallate col sole più caldo di te
Insieme a te non ci sto più
”.

4. La stagione dell’amore

La stagione dell'amore viene e va
I desideri non invecchiano quasi mai con l'età
Se penso a come ho speso male il mio tempo
Che non tornerà, non ritornerà più
La stagione dell'amore viene e va
All'improvviso senza accorgerti, la vivrai, ti sorprenderà
Ne abbiamo avute di occasioni
Perdendole, non rimpiangerle, non rimpiangerle mai
Ancora un'altro entusiasmo ti farà pulsare il cuore
Nuove possibilità per conoscersi
E gli orizzonti perduti non si scordano mai
La stagione dell'amore tornerà
Con le paure e le scommesse
Questa volta quanto durerà
Se penso a come ho speso male il mio tempo
Che non tornerà, non ritornerà più
”.

3. E ti vengo a cercare

E ti vengo a cercare
Anche solo per vederti o parlare
Perché ho bisogno della tua presenza
Per capire meglio la mia essenza
Questo sentimento popolare
Nasce da meccaniche divine
Un rapimento mistico e sensuale
Mi imprigiona a te
Dovrei cambiare l'oggetto dei miei desideri
Non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
Fare come un eremita
Che rinuncia a sé
”.

2. Gli uccelli

Volano gli uccelli volano
Nello spazio tra le nuvole
Con le regole assegnate
A questa parte di universo
Al nostro sistema solare
Aprono le ali
Scendono in picchiata atterrano
Meglio di aeroplani
Cambiano le prospettive al mondo
Voli imprevedibili ed ascese velocissime
Traiettorie impercettibili
Codici di geometria esistenziale
”.

1. Tutto l’universo obbedisce all’amore

Stridono le auto
Come bisonti infuriati
Le strade sono praterie
Accanto a grattacieli assolati
Come possiamo
Tenere nascosta
La nostra intesa
Ed è in certi sguardi
Che s'intravede l'infinito
Tutto l'universo obbedisce all'amore
Come puoi tenere
Nascosto un amore
Ed è così
Che ci trattiene
Nelle sue catene
Tutto l'universo obbedisce all'amore
”.

Foto apertura: LaPresse

 

Hobby e tempo libero
SEGUICI