10 inquietanti misteri della Famiglia Reale Britannica

Notizia Notizia

Dal coinvolgimento di Wallis Simpson con il nazismo alla figlia segreta di Lady D, passando per l'avversione al matrimonio di Elisabetta I: ecco tutti i misteri e gli scandali che hanno sconvolto la Royal Family.

La Royal Family non ha mai avuto vita facile. E non parliamo degli sgarri al protocollo di Meghan. Al confronto di certi misteri, quelli sembrano una barzelletta. I Windsor sono da sempre nell'occhio del ciclone, fra amori proibiti, legami di sangue interrotti o discutibili, e figli illegittimi.

Ecco i più inquietanti misteri della Famiglia Reale Britannica.

Principe Andrew

Il principe Andrew è stato accusato di aver avuto rapporti con Virginia Roberts, ragazza che nel 2001 era minorenne. La donna è entrata in contatto con il reale inglese perché parte del gruppo di prostitute minorenni organizzato dal miliardario Jeffrey Epstein. In questo giro c'era anche Johanna Sjoberg, che ha fatto riaprire il caso nel 2015. Epstein e il principe Andrew erano, all'epoca dei fatti molto amici.

Recentemente, in virtù delle pesanti accuse e delle ombre sempre più lunghe che dalla morte di Epstein giungono a lui, Andrew ha annunciato il suo ritiro da qualsiasi impegno pubblico. Prima di questo comunicato, il principe aveva smentito i suoi legami con Epstein, per poi capitolare. Aveva partecipato a un'intervista per la BBC, che avrebbe dovuto riabilitarlo. Ma la freddezza del reale britannico durante la trasmissione gli si è ritorta contro. 

Il tradimento di William

Nel 2019 c'è un altro mistero che ha sbattuto la famiglia reale in copertina: il presunto tradimento di William con la sua ex fidanzata Rose Hanbury. L'atto che ha scoperchiato il vaso di Pandora regale è stata la richiesta di Kate di escludere dal circolo di frequentazioni e amicizie di William la suddetta Rose. L'ex modella è sposata con il marchese di Cholmondeley, che più grande di lei di 23 anni.

E pensare che la nonna di Rose è stata la damigella di nozze della Regina Elisabetta II. I paparazzi l'avrebbero avvistata con William in atteggiamenti molto amichevoli. Ma se lo scandalo scoppierà, non sarà oggi.

Edoardo VIII e Wallis Simpson

Ma il più grande scandalo che ha coinvolto e cambiato la storia della famiglia reale è stato il breve regno e le decisioni di Edoardo VIII. Innamorato della celebrità americana divorziata e sospetta spia, Wallis Simpson, al neo-re non fu resa la vita facile. Per amore di Wallis fu costretto ad abdicare nel 1937, dato che la chiesa anglicana all'epoca non permetteva alle persone divorziate di risposarsi.

Nel 1938 si sposò con la sua amata Wallis, divenendo persona sgradita ai reali inglesi. Da quel momento Edoardo VIII iniziò a nutrire un sordo e potente risentimento nei confronti dei Windsor, ritirato, in esilio, in Francia. Fu la sua decisione a mettere la Regina Elisabetta II sulla linea di successione, dato che lo scettro passò al padre di lei, Giorgio VI.

Spie naziste a Buckingham Palace

Edward non fece scandalo solo per il suo matrimonio, ma anche perché, intorno agli anni Quaranta, iniziarono a diffondersi delle voci sul presunto stretto rapporto tra lui, sua moglie e Hitler. Si sospettava che Edward trasmettesse informazioni di Stato ai nazisti. Fino al 1957 queste rimasero solo voci. Ma quell'anno emersero le prove di questa colpa dell'ex re, che danneggiarono fortemente anche la famiglia reale e il governo britannico.

I tradimenti di Filippo

Tra i misteri della corte inglese c'è quello che ha legato il nome del Principe Filippo a Patricia Kirkwood. L'attrice e cantante inglese è stata al centro di uno scandalo che la indicava come presunta amante del marito della Regina. I tabloid all'epoca parlarono della storia del "Principe e la Showgirl". Lilibet non prese la cosa serenamente, ma ovviamente il tutto fu ricondotto a mero pettegolezzo mediatico.

L'indomita Margaret

Durante il regno della Regina Elisabetta II, le gatte da pelare non sono state mai poche. Molti problemi sono arrivati dalla sua famiglia. Ad esempio, la principessa Margaret le ha dato molto filo da torcere. All'inizio degli anni Cinquanta si innamorò di Peter Townsend, capitano della Royal Air Force e cavaliere del Re. Aveva 16 anni in più di Margaret, ma questo non ha fermato il loro amore. Ai tempi, lei era ancora minorenne.

Lui l'accompagnava nei suoi viaggi e voeva prendersi cura di lei, ma finirono per innamorarsi. Townsend divorziò da sua moglie per impegnarsi con Margaret, ma la chiesa e il Parlamento si misero di mezzo: un matrimonio con un uomo divorziato era fuori discussione. Dopo tre anni di relazione e di scandali mediatici, minacciata di perdere il proprio status, Margaret rinunciò al suo amore, per poi sposare Anthony Armstrong-Jones.

La figlia segreta di Lady Diana

Attorno alla figura di Lady Diana si sono raccolti tantissimi scandali. Eppure un mistero sulla sua vita reale c'è. Secondo la rivista New Idea l'ex moglie defunta di Carlo d'Inghilterra avrebbe avuto una figlia segreta prima di William. Oggi avrebbe 33 anni e vivrebbe in incognito nel New England.

Inizialmente si è parlato del frutto di una relazione clandestina, ma non è così. Secondo il tabloid, gli ovuli di Diana sarebbero stati prelevati e fecondati con il seme di Carlo per provare la sua fertilità. Uno dei medici che ha seguito l'operazione ne avrebbe rubato uno e lo avrebbe impiantato in sua moglie, diventata poi la madre della ragazza.

Discendenti del conte Dracula?

E a proposito del Principe Carlo, recenti studi nel suo albero genealogico hanno portato alla luce una parentela con il conte Vlad III, nobiluomo noto come "l'Impalatore" e reso celebre dal romanzo di Bram Stoker Dracula. Il legame si sarebbe creato grazie alla principessa Mary di Teck, che sposò il re Giorgio V, diventando la nonna di Elisabetta II. Mary era imparentata con Vlad IV, fratellastro di Vlad III.

Un altro legame con Dracula diparte dalla principessa Maria di Edimburgo, pronipote della regina Vittoria e il principe Albert. Lei ha spostato il re Ferdinando I di Romania, che ha governato sul paese dopo la prima guerra mondiale.

La verginità di Elisabetta I

Elisabetta I è una figura diventata celeberrima grazie all'interpretazione di Cate Blanchett negli omonimi film. Ma ancora oggi ci si chiede: la sua, fu una verginità scelta o subita? Non si sposò mai e ciò le valse il soprannome di "Regina Vergine". Ma ciò non esclude che possa aver avuto relazioni sessuali. Infatti, flirtava apertamente con cortigiani e uomini, tra cui Lord Chancellor Christopher Hatton, Sir Walter Raleigh e il giovanissimo Robert Devereux.

Ma l'amore della sua vita fu Robert Dudley. Gli storici sostengono che insieme abbiano avuto molti bambini, ma non si sposarono mai. Stufo dei tentennamenti della sovrana, Dudley sposò sua cugina Lettice Knollys. Elisabetta la bandì dalla sua corte.

Si dice che rifiutasse il matrimonio perché si considerava sposata con il suo paese, ma si crede che la sua fosse una vera avversione psicologica all'argomento. Infatti, nella sua testa associava il matrimonio alla morte dato che suo padre Enrico VIII ha ucciso molte delle sue mogli, compresa sua madre Anna Bolena. Alla uccisione anche della sua matrigna, Catherine Howard, dichiarò che non si sarebbe mai sposata. Inoltre, si pensa che Elisabetta I avesse sofferto di vaginismo, patologia che le ha reso impossibile avere rapporti sessuali.

La famiglia reale sbagliata

Alcuni studi sul Dna di Riccardo III, celebre personaggio celebrato da Shakespeare nella sua opera teatrale, ha fatto sorgere il sospetto che in passato, da qualche parte, la catena della legittimità paterna sia stata spezzata. Un bambino il cui padre era fuori dalla linea di sangue reale è stato erroneamente considerato legittimo. Se fosse vero, ciò metterebbe in discussione la legittimità della maggior parte dei reali inglesi.

I sospetti al momento si concentrano su Giovanni di Gaunt, nato nel 1340 e morto nel 1399. Fu il presunto figlio di Edoardo III. Si dice che il vero padre fosse invece un macellaio fiammingo. Se ciò fosse vero, da Enrico IV in poi i monarch inglesi sarebbero illegittimi.

Foto: LaPresse

Hobby e tempo libero
SEGUICI