Tempo Libero

L'assalto al Congresso e le altre profezie (avverate) dei Simpson

Secondo il popolo del web, i disordini di Capitol Hill erano stati predetti in ben tre episodi del cartone animato. Qualcosa di simile era già successo in passato. Ecco quando.

Secondo il popolo del web, i disordini di Capitol Hill erano stati predetti in ben tre episodi del cartone animato. Qualcosa di simile era già successo in passato. Ecco quando.

I Simpson lo hanno fatto ancora. Di nuovo, come altre volte in passato, una situazione vista nel celebre cartone animato si è poi realizzata nella realtà. Come ha messo in evidenza il popolo del web, l’assalto al Congresso USA che ha stupito il mondo intero sarebbe stato in qualche modo anticipato in ben tre episodi dei Simpson. Nel primo dell’undicesima stagione (1999), infatti, Mel Gibson con l’aiuto di Homer parte all'assalto del Congresso riunito, seminando terrore con un fucile semiautomatico; mentre in un altro episodio di tre anni prima alla tv vengono mostrati manifestanti che salgono le scale del Campidoglio. La terza “previsione” è recentissima, essendo andata in onda negli Stati Uniti lo scorso 1 novembre, nello speciale di Halloween Treehouse of Horror XXXI: nell’episodio c’è lo scoppio di una guerra civile, che si verifica il 20 gennaio 2021… guarda caso la data di insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca. Ecco le altre volte in cui Matt Groening si è “travestito” da Nostradamus.

Trump presidente

Nel 17esimo episodio della stagione 11, andato in onda nel 2000, una sorta di sciamano mostra a Bart il futuro, per la precisione il 2030. Anno in cui la sorella Lisa viene eletta presidente degli Stati Uniti d’America, ereditando un pesante buco di bilancio lasciato dal predecessore Donald Trump. Una profezia, questa, ispirata probabilmente dalla possibile candidatura di Trump alla Casa Bianca per il Partito della Riforma, che i media avevano effettivamente ipotizzato nel 2000.

I pericoli del voto elettronico

In un episodio del 2008, ambientato durante le elezioni presidenziali, Homer tramite sistema elettronico dà il suo voto a Barack Obama, ma il computer seleziona invece John McCain: problemi con il voto elettronico si verificheranno davvero quattro anni più tardi, in occasione della sfida presidenziale tra Obama e Mitt Romney.

Il Coronavirus

Secondo il popolo del web, i Simpson avrebbero predetto nel 1993 l’arrivo del Covid-19 dall’Oriente: nell’episodio Marge in catene (quarta stagione) un pacco postale proveniente dal Giappone (e non dalla Cina), nel quale un dipendente della fabbrica di spremiagrumi ha starnutito, trasporta un pericoloso virus a Springfield, con successiva psicosi collettiva alimentata dai notiziari.

Lo scandalo della carne di cavallo

In un episodio andato in onda nel 1994, la cuoca della scuola elementare di Springfield “arricchisce” i timballi con ingredienti speciali, tra cui testicoli equini: quasi venti anni dopo, nel 2013, nel Regno Unito e in altri Paesi europei scoppierà lo scandalo della carne equina aggiunta a prodotti etichettati come manzo.

Le chiamate con lo smartwatch

Nel 1995, in un episodio ambientato nel futuro, il fidanzato di Lisa fa una chiamata telefonica utilizzando l’orologio. In pratica, uno smartwatch, con 20 anni di anticipo sui primi modelli con questa funzione.

Lady Gaga al Super Bowl

Nel 2017 , l’Halftime Show del Super Bowl ha visto Lady Gaga protagonista di una performance futuristica davvero simile a quella dell’episodio Lisa diventa Gaga (2012), in cui proprio la stessa cantante in abiti spaziali viene sollevata sopra il pubblico durante un concerto a Springfield. Da Miss Germanotta a Miley Cyrus, che non ha inventato nulla: molti anni prima del video di Wrecking Ball, a dondolare su una palla da demolizione ci aveva pensato Homer Simpson.

Cibo stampato in 3D

Altra puntata in cui si immagina Lisa nel futuro, questa volta andata in onda nel 2005. In una scena, da una polaroid di una torta si sviluppa in automatico un dolce vero e proprio. Un po’ quello che accade oggi con la stampa 3D, diventata realtà (anche per il cibo).

20th Century Fox e Disney

Nel corso della decima stagione dei Simpson, Homer propone a Ron Howard una sceneggiatura per un film assurdo. Alla fine dell’episodio, il regista si reca alla 20th Century Fox, per proporre come suo il lavoro di Homer. Come si può vedere da una targa, nel cartone lo studio cinematografico è una divisione della Disney & Co.: l’effettiva acquisizione sarebbe poi avvenuta, a suon di miliardi di dollari, alcuni anni dopo.

L’attacco della tigre

Nel 2003, durante uno spettacolo a Las Vegas, l’illusionista-domatore Roy Horn (che da decenni si esibisce in coppia con Siegfried Fischbacher) è ferito al volto da una tigre. Nel 1993, in un episodio dei Simpson, due domatori ispirati senza dubbio al duo Siegfried & Roy vengono attaccati proprio da una tigre bianca.

La furia di Daenerys

Nella puntata The Serfsons, omaggio a Il Trono di Spade, un drago vola sopra Springfield e la distrugge sputando fuoco. Qualcosa di simile (eufemismo) accade anche nell’episodio cinque dell’ottava e ultima stagione di Game of Thrones, in cui Daenerys Targaryen, in sella al suo Drogon, vola sui tetti di Approdo del Re incendiando la capitale dei Setti Regni.