Fun People
Fun People

Tutte le registe di Cannes 2022

Su 23 film selezionati, le donne sono il fanalino di coda in elenco, ma promettono battaglia.

Su 23 film selezionati, le donne sono il fanalino di coda in elenco, ma promettono battaglia.

Il Festival di Cannes è alle porte e, oltre ai soliti pronostici, è bello vedere come tra i film in gara pochi siano diretti da donne. Quindi dal 18 al 27 maggio la croisette sarà percorsa non solo da attrici, ma anche da alcune registe estremamente talentuose. Come ha dichiarato il delegato generale Paolo Moretti, l'obiettivo della rassegna è mostrare «la bellezza e la ricchezza del cinema contemporaneo mondiale».

Kelly Reichardt

La Quinzaine des Réalisateurs 2022 inizierà con la consegna del tradizionale premio "Carrosse d'Or" alla regista Usa Kelly Reichardt, autrice di Showing Up. Il direttore del Festival di Locarno Giona A. Nazzaro l'ha definita «la cineasta più appassionante in attività». Dal suo primo lungometraggio, River of Grass (1994), la cifra stilistica di Reichardt è da sempre la scomposizione degli elementi. I temi da lei prediletti sono la misoginia, il razzismo, le ingiustizie e le disuguaglianze. In Showing Up torna a dirigere Michelle Williams.

Annie Ernaux

La Quinzaine sarà anche l'occasione per scoprire il primo film della scrittrice francese Annie Ernaux, realizzato a 81 anni assieme al figlio David, Les Années Super 8. La scrittrice francese, nota per libri come L'evenement, che ha ispirato il film L'evento, vincendo il Leone D'Oro a Venezia, passa dall'altra parte. Ha scelto di girare un lungometraggio costruito con i film in Super 8 del suo archivio di famiglia, per restituire in immagini mute una storia che attraversi l'intimità personale, ma anche il colore di quegli anni.

>>>LEGGI ANCHE: 5 italiane che hanno vinto a Cannes

Alice Winocour

Tra le registe selezionate quest'anno, Alice Winocour affronta la questione del terrorismo in Revoir Paris, la storia di un attentato nella capitale con Virginie Efira e Grégoire Colin. Regista di Proxima e Disorder. La guardia del corpo, Winocour è stata anche uno dei membri della giuria dell'edizione 2016 del Festival di Cannes.

Valeria Bruni Tedeschi

Valeria Bruni Tedeschi sarà a Cannes in doppia veste: quella di attrice con Gli amori di Anaïs, e quella di regista con Forever Young. Quest'ultimo prende le mosse da una Parigi di fine anni 80. un gruppo di giovani attori è appena stata ammessa a Les Amandiers (che è anche il titolo originale del film), la prestigiosa scuola di teatro diretta da Patrick Chéreau. Sono all’inizio della loro vita e della loro carriera. Lungo la strada impareranno, reciteranno, ameranno, avranno paura, vivranno al massimo e affronteranno anche le loro prime tragedie. Chéreau è stato uno dei maestri di Bruni Tedeschi, recentemente scomparso e a cui l'attrice vuole così rendere omaggio.

Claire Denis

Claire Denis sarà a Cannes con Stars at Noon, un film ambientato nel Nicaragua del 1984. Si tratta di una storia di passioni, paura e tradimenti narrata dalla voce di una donna americana la cui missione in America Centrale è ambigua come ciò che la circonda. La regista e sceneggiatrice francese, classe 1946, è diventata famosa per lo studio della condizione umana, con le sue tensioni interculturali e conflitti familiari, raccontati nei suoi film.

Credit: LaPresse