Polizza viaggi: le coperture disponibili

Guida Guida

Non c'è niente di peggio che affrontare una vacanza e andare incontro a spiacevoli inconvenienti come lo smarrimento dei bagagli o un infortunio. Ma non preoccupatevi, è possibile fronteggiarli sottoscrivendo una polizza assicurativa. 

Non c'è niente di peggio che affrontare una vacanza e andare incontro a spiacevoli inconvenienti come lo smarrimento dei bagagli o un infortunio. Ma non preoccupatevi, è possibile fronteggiarli sottoscrivendo una polizza assicurativa. 
Ti potrebbero interessare

Stipulare una polizza viaggi oggi è semplice e pratico, lo si può fare anche online. Stiamo parlando di varie tipologie di polizze assicurative, con coperture diverse a seconda dei casi. Che si stia per partire per un fine settimana in una città d’arte, per un viaggio di lavoro o per un periodo di studio all’estero, avere a disposizione una polizza viaggi è fondamentale, perché purtroppo gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo.

Quali coperture in Italia

Molti italiani quest’anno hanno deciso di trascorrere le vacanze nel bel Paese. Del resto le mete turistiche in Italia sono numerose, così come le opportunità di divertimento. Anche chi parte per una vacanza per raggiungere una meta non troppo lontana da casa può stipulare un’assicurazione viaggio. Le coperture sono di tipo sanitario, ma anche per ottenere il rimborso spese in caso di incidente stradale o guasto all’auto, ritardi sull’arrivo in albergo, spese per l’acquisto di nuovi biglietti per sostituire i servizi di cui non si è potuto usufruire per problemi sanitari o di altro genere. Chiaramente la copertura assicurativa per un viaggio in Italia è quella che, al giorno, ha un costo inferiore; che però può aumentare aggiungendo ulteriori coperture.

Le spese sanitarie all’estero

Foto: scyther5-123RF

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria di viaggio le mete più lontane sono quelle che spesso portano a stipulare una polizza assicurativa. Si deve anche considerare che molte nazioni estere non hanno una sanità pubblica, quindi le spese da sostenere in caso di malattia o infortunio possono essere decisamente molto elevate. Una polizza vacanze per un lungo viaggio, in Italia o all’estero, comprende una copertura della durata massima di 45 giorni, con la possibilità di contattare una centrale operativa 24 ore al giorno, con personale medico sempre disponibile. Inoltre si ottiene il pagamento delle spese mediche e farmaceutiche in caso in infortunio; è importante verificare che siano comprese nella polizza anche epidemie o malattie pandemiche, come ad esempio la Covid-19.

Per chi studia o lavora all’estero

Sono disponibili polizze di viaggio anche per chi studia all’estero, o è in procinto di effettuare un viaggio di lavoro. In questi casi la polizza può essere molto più lunga dei 45 giorni massimi previsti per un’assicurazione di viaggio. Anche in questi casi stiamo parlando di polizze modulari: su un impianto assicurativo di base si possono poi innestare ulteriori coperture, ad esempio per quanto riguarda i ritardi aerei o lo smarrimento e il furto del bagaglio. Alcune compagnie assicurative offrono polizze di durata annuale, che si possono sfruttare per tutti i viaggi effettuati nel corso dei mesi.

Come si stipula un’assicurazione di viaggio

Abbiamo già detto che alcune polizze assicurative oggi si possono stipulare anche online. Basta connettersi al sito della compagnia assicurativa scelta e indicare il periodo in cui si desidera viaggiare, oltre al Paese di destinazione. Si possono stipulare anche polizze cumulative, che riguardano un gruppo di amici, o un’intera famiglia. In rete è possibile non solo attivare una polizza base per i viaggi, ma anche aggiungere ulteriori coperture, come quella per i bagagli o gli infortuni di volo.

Foto apertura: Michal Bednarek-123RF

Hobby e tempo libero
SEGUICI