Alimentazione

Mandorle: proprietà, benefici e come usarle in cucina

Le mandorle hanno innumerevoli proprietà positive: combattono il colesterolo, prevengono l’invecchiamento cutaneo e sono un toccasana per l’organismo. Scopriamo perché. 

Le mandorle hanno innumerevoli proprietà positive: combattono il colesterolo, prevengono l’invecchiamento cutaneo e sono un toccasana per l’organismo. Scopriamo perché. 

La mandorla è il seme del Mandorlo (Prunus dulcis), pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae che viene coltivata principalmente in tutto il Mediterraneo e in Canada.

In italia sono particolarmente note le mandorle pugliesi di Toritto, quelle abruzzesi di Navelli e quelle siciliane di Avola. Parliamo di un alimento molto versatile (in cucina, ma non solo), con buoni valori nutrizionali e ottime proprietà benefiche.

Mandorle: i benefici e proprietà di un'incredibile varietà di frutta secca 

Le mandorle sono un alimento completo perché contengono vitamine, proteine, calcio, ferro, magnesio, potassi, rame, fosforo e acidi grassi Omega-3.

Senza contare che i benefici delle mandorle sono davvero tantissimi: questa tipologia di frutta secca, infatti, ha proprietà lassative e antiossidanti, contrasta i radicali liberi, aiuta a prevenire l’invecchiamento cutaneo, le malattie cardiovascolari ed è un vero toccasana per l’intestino.

Ma le proprietà delle mandorle non sono ancora finite: esse, infatti, supportano l’organismo in caso di stress e stanchezza, hanno proprietà antinfiammatorie, contribuiscono a rinforzare le ossa, tengono bassi i trigliceridi e sono un prezioso alleato naturale contro il colesterolo.

mandorle

Controindicazioni 

Le mandorle contengono arginina, una sostanza che stimola l’attività del virus dell’herpes: vanno evitate, quindi, se si è affetti da questo disturbo. Inoltre, devono essere consumate con moderazione se si soffre di problemi digestivi: mangiare troppe mandorle, infatti, aumenta la secrezione acida.

Massima attenzione anche se si soffre di diabete, gotta o se si è in sovrappeso. In soggetti predisposti, infine, può far scaturire allergie o intolleranze alimentari.

Calorie e valori nutrizionali 

Relativamente al valore nutrizionale delle mandorle possiamo dire che esse apportano 576 calorie per ogni 100 grammi di prodotto. Sono una preziosa fonte di carboidrati (21,7 grammi), fibre (13 grammi), calcio (269 mg) e potassio (733 mg).

Le proteine delle mandorle sono pari a circa 21,2 grammi, senza dimenticare che esse apportano anche acidi grassi e vitamine del gruppo B (in particolare riboflavina o vitamina B2)

Usi delle mandorle: un alimento (e non solo) dalle mille forme 

Le mandorle sono un ingrediente molto versatile in cucina: possono essere consumate come snack “spezza fame” oppure grattugiate finemente come guarnizione per piatti dolci o salati. Inoltre, sono comunemente utilizzate per preparare torte, biscotti e prodotti da forno.

In commercio si possono acquistare vari prodotti a base di questa frutta secca come farina, olio, latte o burro. Senza dimenticare che le mandorle vengono utilizzate abitualmente anche in ambito cosmetico per preparare creme, lozioni e detergenti.

Mandorle essiccate 

Esse vengono utilizzate come alimento, ma anche come ingrediente che trova ampio impiego in pasticceria per la preparazione di torroni, torte, budini o confetti.

Sono disponibili soprattutto in forma essiccata, commercializzate per uso culinario al naturale, dolci, salate o anche prive di buccia.

Farina di mandorle 

Dalla macinazione delle mandorle secche sgusciate (o sgusciate e pelate) si ottengono due tipologie di farina. Entrambe ricche di proteine, zuccheri e vitamina E, tali farine vengono comunemente impiegate nella preparazione di una molteplicità di prodotti dolciari (come biscotti, amaretti e creme).

Inoltre, mescolando la farina di mandorla con lo zucchero raffinato, si ottiene una pasta malleabile e versatile, ideale per decorare le torte.

Latte di mandorla 

Il latte di mandorla è una bevanda nutriente, apprezzato in cucina per il sapore caratteristico e leggermente aromatico. Può essere consumato anche da chi è intollerante al latte vaccino e da chi segue una dieta vegana e ha proprietà antidepressive, riequilibranti dell’umore, antinfiammatorie e rinfrescanti.

Inoltre, fin dall’antichità, questo alimento viene comunemente impiegato per trattare i disturbi della pelle secca (come, ad esempio, psoriasi ed eczemi) ed è apprezzato per le discrete proprietà lassative.

latte di mandorla

Burro (o crema) di mandorle 

Il burro di mandorle è una crema a base oleosa, corposa e nutriente che può essere utilizzata in cucina o come prodotto cosmetico.

Questa pasta spalmabile può essere accompagnata al pane o alle fette biscottate, oppure può anche essere impiegata per realizzare verie ricette. Nello specifico, infatti, si tratta di un burro vegetale ricco di proteine, sali minerali, vitamine e grassi, molto saporito e gustoso.

Olio di mandorle dolci per capelli e viso 

L’olio di mandorle dolci è prodotto emolliente, nutriente e lenitivo. Indicato per ogni tipo di pelle, aiuta a contrastare l’invecchiamento cutaneo, attenua il prurito ed è un vero toccasana per prevenire le smagliature e gli inestetismi del viso.

Inoltre, dona lucidità ai capelli spenti. Per un risultato ottimale è sufficiente applicare sulla chioma un impacco di olio di mandorle per una ventina di minuti, salvo poi procedere a lavare i capelli accuratamente per rimuovere eventuali residui oleosi.

In cucina, invece, quest’olio è indicato per marinare gli alimenti, così da renderli più morbidi, saporiti e gustosi.

Mandorle e dieta: quante mangiarne al giorno? 

Assumere quotidianamente della frutta secca è un vero toccasana per l’organismo, l’importante è non eccedere con le quantità, attenenendosi alle indicazioni del proprio medico di fiducia onde evitare possibili effetti collaterali.

All’interno di un regime dietetico vario ed equilibrato, la dose giornaliera consigliata è pari a circa 20-30 grammi (ovvero circa 15 mandorle). Da consumare preferibilmente senza togliere la pellicina marrone, ricca di preziosi nutrienti.

Foto: Pixabay

Dea by Wellness