Nausea da viaggio e paura di volare: consigli per un viaggio sereno

Guida Guida

Per chi soffre l'auto o il mal d'aria o per chi abbia paura di volare un aiuto arriva, ancora una volta, dai preziosi medicinali omeopatici.

Secondo un recente studio di TripAdvisor, quattro delle dieci destinazioni preferite dagli italiani per l’estate 2015 sono estere: Londra e New York ai primi due posti, Formentera al quarto e Parigi al sesto. Gli Italiani si confermano instancabili viaggiatori, sempre pronti a preparare la valigia e a prendere un aereo o una nave per conoscere il mondo.

Tuttavia, anche i viaggiatori più appassionati possono a volte non trovarsi completamente a proprio agio durante il volo.

Ai pazienti che manifestano paura di volare, accompagnata da una sensazione di malessere, è utile assumere Borax 15 CH, 5 granuli ogni ora. Questo medicinale omeopatico offre un aiuto prezioso per un volo sereno e per superare i vuoti d’aria. Per chi soffre di nausea e vomito in aereo, in genere consiglio Cocculine, un medicinale omeopatico indicato sia per adulti che per bambini, che non provoca sonnolenza e altri effetti secondari. Contiene 4 medicinali omeopatici tradizionalmente indicati per il trattamento preventivo e sintomatico dei disturbi chinetosici: Cocculus indicus 4 CH, Nux vomica 4 CH, Tabacum 4CH e Petroleum 4 CH. Ne vanno assunte due compresse, tre volte al giorno, alla vigilia del viaggio e alla partenza. Cocculine è indicato anche per ridurre la sindrome da jet-lag che provoca stanchezza, disturbi del sonno, mal di testa e indolenzimento muscolare a seguito del cambiamento di fuso orario.
Per le partenze programmate laddove emergono sintomi di ansia, suggerisco anche di assumere giornalmente le due settimane precedenti 5 granuli di Ignatia 30 CH, Argentum nitricum 30 CH o Gelsemium 30 CH.

Non tutti però raggiungono i luoghi di villeggiatura utilizzando l’aereo. La chinetosi è un evento che può capitare quando si affrontano lunghi viaggi in auto, nave, pullman o treno. E’ dovuta, infatti, al movimento passivo del mezzo di trasporto e causa, nei soggetti sensibili, spossatezza, pallore, sudorazione, nausea e vomito. Anche in questo casi Cocculine è il medicinale omeopatico che consiglio più frequentemente, sia il giorno prima della partenza, sia durante il viaggio, due compresse ai primi sintomi e anche ogni ora.

Chi soffre di chinetosi dovrebbe scegliere i punti del veicolo meno soggetti alle sollecitazioni, come ad esempio, i sedili anteriori dell’auto o le ali dell’aereo. Inoltre, non dovrebbe viaggiare a digiuno, ma neppure a stomaco pieno.

Credit foto: Netfalls - Fotolia.com 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI