Anoressia: le terapie per sconfiggerla

Guida Guida

L’anoressia è un disturbo psichico che colpisce soprattutto le ragazze adolescenti. Ecco le terapie per sconfiggerla. 

L’anoressia è un disturbo psichico che colpisce soprattutto le adolescenti e che comporta un’immagine distorta del proprio corpo. Una paziente affetta da questa patologia si vede grassa e tende di conseguenza a rifiutare il cibo fino a compromettere il normale processo di nutrizione col rischio di causare anche modificazioni ormonali.

Nelle forme più gravi della malattia si sviluppano anche malnutrizione, inedia e amenorrea.

I discorsi delle persone anoressiche sono focalizzati sull’importanza eccessiva che viene data al proprio peso a discapito dell’autostima. I pazienti manifestano ansia, depressione, xerosi cutanea, gengivite e fragilità di capelli e unghie.

A seconda della gravità della situazione, l’anoressia può essere curata a livello ambulatoriale o può richiedere anche un intervento ospedaliero. Le terapie possono essere diverse e vengono effettuate quasi sempre da una équipe multidisciplinare composta da medici, psicologi-psicoterapeuti, dietisti e personale infermieristico.

In una prima fase si punta a normalizzare il peso della paziente portandola, quindi, ad abbandonare anche i comportamenti di controllo ossessivo ad esso associati. Successivamente le terapie sono volte a migliorare l’immagine corporea che una persona anoressica ha di se stessa, la propria valutazione e di conseguenza i rapporti interpersonali. Il percorso di guarigione termina, quindi, con un iter specifico finalizzato a prevenire anche possibili future ricadute.

Solitamente le cure associano una terapia farmacologica ad una psicoterapia riabilitativa e questo processo può coinvolgere i membri della famiglia. Gli esperti, infatti, sottolineano che difficilmente si possono avere risultati soddisfacenti partendo dal cibo: è necessario, infatti, lavorare sulla percezione che la persona anoressica ha della propria immagine.

Ad una terapia specialistica, professionale e mirata si possono associare anche rimedi naturali per alleviare alcuni sintomi invalidanti dell'anoressia. L’Artemisia Vulgaris, ad esempio, è un rimedio fitoterapico che agisce positivamente in caso di amenorrea da carenza estrogenica.

>>>LEGGI ANCHE: Anoressia e bulimia: le differenze

L’Avena sativa promuove la secrezione di estrogeni e la Melissa, infine, agisce sul tono dell’umore e gli stati depressivi legati alla percezione del sé.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI