Come combattere la stanchezza di primavera

Guida Guida

Con il cambio di stagione ci si sente più stanchi e affaticati. Tutta colpa dell'ora legale. Scopriamo perchè e come contrastare questa fiacchezza primaverile.

Con il cambio di stagione ci si sente più stanchi e affaticati. Tutta colpa dell'ora legale. Scopriamo perchè e come contrastare questa fiacchezza primaverile.
Ti potrebbero interessare

Aprile dolce dormire. Tutti conosciamo questo famoso detto popolare che ha, in verità, dei riscontri scientifici. In primavera, infatti, la maggior parte delle persone è preda di stanchezza e scarsa concentrazione.

Ecco alcuni semplici consigli su come combattere la stanchezza di primavera

In primavera ci si sente fiacchi e svogliati a causa del maggior numero di ore di luce che abbiamo a disposizione. La luce, infatti, è un regolatore del sistema nervoso centrale; questa inibisce di giorno la produzione di melatonina che regola il ciclo sonno-veglia.

Il cambio di stagione può portare ad un calo di energie e un maggior bisogno di dormire.

  • Durante le giornate di primavera è utile stare all’aria aperta perché la luce diurna migliora la secrezione di melatonina di notte che garantisce un buon sonno. Inoltre, la melatonina influisce sul tono dell’umore
  • Contro la fiacchezza è importante staccare dalla routine quotidiana. E’ bene fare una passeggiata o una bella gita al mare o in campagna. Tutto fuorchè restare incollati al divano. Il movimento contrasta la sensazione di affaticamento perché l’attività fisica stimola la produzione di endorfine. Sono sufficienti una passeggiata a passo veloce, una pedalata in bici o una bella corsa
  • E’ importante staccare anche dal lavoro e dalla tecnologia. Provate a spegnere il cellulare per qualche ora a settimana per rimanere solo con voi stessi
  • Contro lo stress e per eliminare la sensazione di fatica si consiglia di fare un bel bagno caldo per rilassarsi. Leggete come
  • La dieta aiuta a combattere la stanchezza psico-fisica primaverile. Le vitamine antifatica sono la B1 che si trova nei legumi e nei cerali integrali, e la vitamina C contenuta nei kiwi, nelle fragole e nei peperoni ad esempio
  • Meglio ridurre i cibi ipercalorici e gli insaccati perché appesantiscono e aumentano la sensazione di stanchezza
  • La disidratazione influisce sull’organismo con sintomi come la stanchezza, scarsa concentrazione, irritabilità e mal di testa. E’ fondamentale bere più acqua durante il giorno

 

© Kyrylo Grekov - Fotolia.com
 

Oltre a una dieta sana, un sonno regolare, è importante mantenere attivo il cervello nei periodi in cui ci si sente più spossati. E' utile dedicarsi alle proprie passioni o ad un hobby nuovo

Salute e benessere
SEGUICI