Come evitare allergie e infezioni da tatuaggio

Guida Guida

Prima di tatuarsi è bene sapere a cosa si va incontro, per questo bisogna prendere precauzioni volte a prevenire l'insorgere di allergie e infezioni. 

I tattoo sono ormai un fenomeno consolidato, sono sempre di più quelli che decidono di incidere un disegno sulla propria pelle. Ma bisongna prestare attenzione perché il rischio infezioni è sempre in agguato.

Ecco come evitare infezioni e allergie da tatuaggio


Il tatuaggio si effettua per mezzo di aghi imbevuti di colore che praticano dei piccoli fori sulla pelle.
Prima di farsi un tatuaggio, per non andare incontro a rischi per la salute, occorrerebbe prestare molta attenzione all’igiene perché le conseguenze potrebbero essere serie:

  • eruzioni della pelle (succede in alcune persone allergiche o quando l’ago non è monouso ma viene usato più volte)
  • comparsa di allergie causate dal contatto con colori o materiali non certificati. Si possono manifestare prurito, eczemi, rossore
  • c'è la possibilità di contrarre infezioni molto serie trasmesse con il sangue come l’epatite B o l’HiV a causa di aghi infetti e non sterilizzati.

Prima di fare un tatuaggio, quindi, è bene controllare che tutto sia a norma. Ma le precauzioni continuano anche dopo quando il tattoo è finito:

  • dopo aver fatto il tatuaggio è importante evitare il contatto della zona disegnata con tessuti che possono dar luogo a irritazioni e con l’acqua. E’ bene ricoprire la pelle con una garza di cotone da togliere solo dopo qualche giorno, quando l’arrossamento sarà scomparso
  • per ridurre il gonfiore post-intervento, il giorno dopo è possibile fare degli impacchi freddi con soluzione fisiologica o con antisettici
  • è importante non irritare la pelle nei giorni successivi con indumenti attillati
  • evitare di esporre al sole la parte tatuata per alcuni giorni
  • se necessario, il dermatologo può consigliare di  pulire con un disinfettante (senza alcol) la zona vicina al tatuaggio e utilizzare un velo di crema per ammorbidire la pelle
  • se compaiono segni di irritazione o infezione (rossore, prurito, fastidio) meglio consultare uno specialista
  • evitare i rimedi fai da te.

Se non ti piacciono i tatuaggi permanenti o hai un'irrimediabile paura degli aghi, puoi sempre ricorrere a un tatuaggio all'henne.


 

photo credit: kk+ via photo pin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI