Antistaminici naturali: quali sono e come funzionano

Guida Guida

Gli antistaminici naturali permettono di prevenire e contrastare i sintomi delle allergie senza ricorrere all’utilizzo dei farmaci. Ecco quali sono e come funzionano. 

Durante una reazione allergica la principale sostanza che viene rilasciata nell’organismo è l’istamina che talvolta può causare delle risposte infiammatorie anche gravi. Gli antistaminici, quindi, sono particolari elementi che possono essere assunti per ridurre il rilascio di questa sostanza, nonché l’entità della sua azione.

Alcuni alimenti presentano un’elevata concentrazione di istamina. Altri, al contrario, ne inibiscono il rilascio tanto da poter essere considerati dei veri e propri antistaminici naturali.

È il caso, ad esempio, del gemmoderivato del ribes nero che svolge un’azione simile a quella del cortisone. Queste gemme, infatti, stimolano le ghiandole surrenali a produrre cortisolo, un particolare ormone in grado di inibire l’attività del sistema immunitario che determina la reazione allergica.

Il tè verde e le mele, invece, contengono entrambi catechina e quercitina, due antiossidanti che riducono il rilascio di istamina degli alimenti. Per lenire i sintomi, invece, può essere utile anche mangiare una carota che è ricca di beta-carotene.

te verde

Gli acidi grassi essenziali omega 3 hanno elevate proprietà antinfiammatorie. Essi sono contenuti nel salmone, nelle noci, nei semi di canapa e nell'olio di semi di lino.

L'ortica è un antistaminico naturale ad azione rapida. Può essere assunta sotto forma di decotto o di estratti erboristici ed è solitamente consigliata a chi soffre di ipertensione ed alle donne in gravidanza.

Una menzione speciale meritano anche i flavonoidi, veri e propri alleati nel prevenire il rilascio di istamina nell’organismo. Possono essere assorbiti tramite gli agrumi, le cipolle, il prezzemolo, i broccoli, i fagioli e la lattuga.

Anche il basilico, infine, è un vero toccasana in caso di allergia. Il liquido ottenuto dalla sua infusione, infatti, può essere applicato direttamente sulle eruzioni cutanee per alleviare il prurito e gli sfoghi. Per preparare questo tipo di tisana si utilizzano le foglie essiccate che vanno lasciate in immersione in acqua bollente fino a quando non si sono completamente raffreddate. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI